28 ottobre 2012

Salvatore Usala sospende lo sciopero della fame dopo la telefonata del Ministro Fornero.

Salvatore Usala dal letto nel quale si trova dal 2004 ha scritto a molti Ministri nel suo ruolo di membro della Commissione regionale per la Sclerosi laterale amiotrofica.
Con le capacità cerebrali intatte e il corpo paralizzato l'unica soluzione per comunicare è controllare il computer attraverso un comunicatore oculare. In questo modo è possibile scrivere, conversare, utilizzare Internet e l'a.mail, gestire il proprio conto corrente, utilizzare alcuni dei programmi più comuni. Un servizio fondamentale per la persona, che Salvatore Usala chiede da tempo di fare estendere a tutti i malati di Sla.
L'ultima lettera indirizzata da Usala a membri del Governo li accusava di ignorare la protesta di 70 malati gravissimi che stanno facendo lo sciopero della fame: "Sono malato di Sla da otto anni, da quattro sono tracheostomizzato, con Peg, allettato: mi vergogno di essere italiano. Se serve l'agnello sacrificale, il morto che sblocchi la situazione, eccomi pronto: da lunedì non assumerò nemmeno una caloria, digiuno totale".
Le accuse al Governo sono molto precise: "ha trasferito 658 milioni del fondo Letta (art. 23 comma 8, legge spending review), che doveva essere usato prevalentemente per i disabili gravissimi, in un fondo gestito dalla presidenza del Consiglio con finalità generiche: scuola, famiglia, sociale".
Lo spiraglio: "Mi fermerò solo se saremo convocati per un incontro dai tre ministri: Grilli, Fornero e Balduzzi più il presidente Errani. L’incontro deve essere finalizzato a produrre un decreto urgente per garantire un contributo monetario a tutti i disabili gravi e gravissimi".

E oggi è arrivata la risposta del Ministro. La riporto sotto, allinterno di una comunicazione di Salvatore Usàla agli altri malati di SLA:
Carissimi amici,
mi ha chiamato il Ministro Fornero. Mi ha pregato di interrompere lo sciopero e ha chiesto venia per lo scarso interesse. Si è impegnata a sentire il Presidente Monti per stanziare un importo importante per la non autosufficienza. Ho chiesto atti ufficiali non bastano impegni personali ma di governo, ho detto che bastano 400 milioni per tutte le gravi disabilità. Non mi fermo se non davanti a una convocazione ufficiale dei tre ministeri. Un Ministro, pur importante, non puo decidere nulla, salvo sia lo stesso Monti.
Mentre scrivevo, nuova telefonata del Ministro che si impegna a venire a casa mia col Ministro Balduzzi ed un Sottosegretario dell'Economia per illustrare le proposte concrete.
Mi sono impegnato a interrompere la protesta e a comunicare a tutti lo stato dell'arte. Propongo di interrompere lo sciopero per sentire le proposte congiunte, se saranno le solite vaghe promesse, riprenderemo, stiamo agitati. Domani farò un comunicato ufficiale.
Un abbraccio Tore

Speriamo bene.

Andrea Mameli www.linguaggiomacchina.it 28 Ottobre 2012

Nessun commento: