Post

Post in evidenza

Un lamento doloroso, di fronte al mare immobile, accanto a ruderi che sfidano il tempo. The last lamentation a Nora

Immagine
Un lamento incessante, ossessivo, doloroso. Di fronte a un mare immobile. Accanto a ruderi che sfidano il tempo. Un lamento che rappresenta tutti i lamenti del mondo. I pianti, il dolore.  Un gruppo di donne camminano lente sorprendendo l'immobilità dei ruderi romani. L'aria è invasa da un rumore fatto di ronzii, fruscii, poi pian piano si sente un rimbombare che si ripete, insieme a un lamento sempre più forte, con parole indistinte. Le donne salgono sui ruderi dell'anfiteatro romano, rivolgono lo sguardo al mare, dando le spalle al pubblico. L'orizzonte è il proscenio. Il rumore si fa assordante.  Le donne sollevano le mani. Salutano qualcuno in lontananza? Poi le mani cadono sui fianchi e sollevano lentamente il velo nero che sembra la vela di una barca antica. Il velo nero poi finisce per ricoprire la testa. Le donne si radunano e continuano a guardare il mare. Il suono in sottofondo invade ancora l'aria. THE LAST LAMENTATION di Valentina Medda con Marianna Murg

Il giardino di Eva Mameli Calvino il 23 luglio a Nuoro (Giardino Spazio Ilisso)

Immagine
Il 23 luglio alle 20:30  lo spettacolo  Il giardino di Eva Mameli Calvino  di e con Valentina Sulas e Andrea Mameli sarà a Nuoro  Giardino Spazio Ilisso   (Via Angelo Brofferio 23) all'interno della rassegna  Note a margine . Informazioni   La vita di Eva in breve Nasce a Sassari il 12 febbraio 1886. Nel 1898 la famiglia di Eva si sposta a Cagliari, dove lei frequenta l'Istituto Tecnico Martini (prima di lei gli studenti erano esclusivamente maschi). Nel 1903 consegue il Diploma di Maturità e si scrive alla Regia Università di Cagliari al corso di laurea in Matematica. Nel 1905 ottenne la “licenza in fisica e matematica” e lo stesso anno, alla morte del padre, si trasferisce a Pavia, a casa del fratello Efisio, chimico e professore universitario in quella città.  Nel 1907, all'età di 21 anni, si laurea in Scienze Naturali alla Regia Università di Pavia. Nel 1920 si trasferisce a Cuba insieme a Mario Calvino che era stato chiamato a dirigere la locale Stazione Agronomica Spe

Catherine Hardwicke: scouting in Sardinia. Alla ricerca del set per una produzione internazionale

Immagine
Le miniere esercitano da sempre un enorme fascino. Quegli scavi che sfidano la terra colgono non di rado l'attenzione di registi in cerca di luoghi speciali. Così è stato in Sardegna, nei giorni scorsi, con l'esplorazione del territorio da parte di Catherine Hardwicke . La regista texana, nota per aver diretto tra gli altri Thirteen (2003), The Nativity Story (2006), Twilight (2008), Prisoner's Daughter (2022), era alla ricerca delle aree (minerarie e non) in cui girare un film. Dalla  Sardegna Film Commission  veniamo a sapere che questo film racconta le avventure di cinque amici adolescenti ossessionati dalla ricerca di un tesoro appartenuto a un magnate delle ferrovie deceduto anni prima. Nella storia c'è Newton, un inventore di 12 anni, appassionato di film dell'orrore e capo dei Diggers, c'è Serge, il fratellino di Newton, ha l'ossessione di tutto ciò che è militare, c'è Knuckles, la quale pensa che l'uomo giusto per qualsiasi lavoro sia una don

Il giardino di Eva Mameli Calvino al teatro di paglia di Quartu S. Elena mercoledì 17 luglio 2024

Immagine
Il giardino di Eva Mameli Calvino , spettacolo scritto e interpretato da Valentina Sulas e Andrea Mameli , sarà a Quartu S. Elena (Teatro di Paglia - In our garden  - Via San Lianu 124)  mercoledì 17 luglio alle 21:30 all'interno del Festival Giardini Aperti . Per informazioni e prenotazioni Abaco Teatro WhatsApp 3478928141   La vita di Eva in breve Nasce a Sassari il 12 febbraio 1886. Nel 1898 la famiglia di Eva si sposta a Cagliari, dove lei frequenta l'Istituto Tecnico Martini (prima di lei gli studenti erano esclusivamente maschi). Nel 1903 consegue il Diploma di Maturità e si scrive alla Regia Università di Cagliari al corso di laurea in Matematica. Nel 1905 ottenne la “licenza in fisica e matematica” e lo stesso anno, alla morte del padre, si trasferisce a Pavia, a casa del fratello Efisio, chimico e professore universitario in quella città.  Nel 1907, all'età di 21 anni, si laurea in Scienze Naturali alla Regia Università di Pavia. Nel 1920 si trasferisce a Cuba

The last lamentation il 19 luglio a Nora per il Festival La Notte dei Poeti 2024

Immagine
La performance  The Last Lamentation è stata inserita dal Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal Vivo in Sardegna CeDAC  nel cartellone del   Festival La Notte dei Poeti   (Area Archeologica di Nora, 8-27 luglio 2024) il 19 luglio 2024 . The Last Lamentation (produzione ZEIT Art Research), un progetto di Valentina Medda , che firma anche drammaturgia e regia della suggestiva performance, ispirato all'antica tradizione delle prefiche «che mette in relazione il lamento della Sardegna - luogo di nascita dell'artista - con quello dei paesi limitrofi». Un'opera insieme arcaica e moderna, in cui la voce solista di Marianna Murgia si intreccia e fonde a quelle del “coro” formato da: Gaia Assiero Brà, Manuela Bernardi, Sara Broi, Donatella Cabras, Manuela Manca, Paola Marongiu, Daniela Mormile, Carla Orrù, Raffaelangela Pani e Giovanna Rita Pau , seguendo una rigorosa partitura coreografica e musicale «che rielabora i codici tradizionali in forme contemporanee e astratt

La prima forma di arte rupestre narrativa risale a 51.200 anni fa

Immagine
Nature, 3 luglio 2024. Uno studio condotto da ricercatori delle università australiane Griffith University e Southern Cross University in collaborazione con l’Agenzia indonesiana per la ricerca e l’innovazione ha permesso di anticipare le pitture rupestri della grotta Leang Karampuang a Sulawesi (Indonesia) è stato così possibile ancipare la loro datazione a 51.200 anni fa (da 43.900 come si supponeva in precedenza). I disegni di Leang Karampuang sono circa 25mila anni più vecchi rispetto alle pitture di scene di caccia trovate in Europa. Dipinta almeno 51.200 anni fa, questa composizione narrativa, che raffigura figure simili a esseri umani che interagiscono con un maiale è attulmente il primo esempio conosciuto al mondo di arte rappresentativa e di narrazione visiva. Painted at least 51,200 years ago, this narrative composition, which depicts human-like figures interacting with a pig, is now the earliest known surviving example of representational art, and visual storytelling, in the

Una storia per vivere ha bisogno di corpi, di voci, di gesti e poi di oggetti, di suoni, di musiche, di luci

Immagine
Una storia non vive da sola.  I giardini di Eva Mameli Calvino (1/7/2024) Oggi ho capito una cosa, o almeno credo: i personaggi non esistono. Non esistono come entità immaginaria.  Esistono quando siamo noi che entriamo in scena a farci carico della loro presenza.  Perché se c'è un corpo, una voce, dei gesti, allora c'è un personaggio.  E se ci sono anche oggetti, suoni, musiche, luci allora c'è una storia.  Dieci anni di corsi di recitazione mi sono serviti a capire come provare a entrare dentro una storia. Ora però, con questo percorso compiuto a fianco di Valentina Sulas non sono entrato dentro una storia: questa volta la storia è entrata dentro di me. E pian piano sono diventato io stesso la storia.  Non ringrazierò mai abbastanza Valentina. Perché? Ma perché per un percorso come questo non conta solo la preparazione, la competenza e l'esperienza che lei ha in abbondanza, per me conta la capacità di relazionarsi in modo positivo, di vivere l'esperienza in manier