05 gennaio 2006

L'eco del Capitano Nemo


Profetico, anticipatore, lungimirante. Gli aggettivi si sprecano per Jules Verne, celebre precursore dell'odierna fantascienza. Il Museo di Montebelluna (Treviso), in occasione del centenario della scomparsa, ha dedicato una mostra al romanziere francese. Con l'aiuto di grandi pagine di ventimila Leghe sotto i mari, l'esposizione segue la rotta del Nautilus, attraverso riproduzioni di ambienti marini come la barriera corallina, i vulcani sommersi, i fondali sabbiosi, le praterie di posidonia, i fondali rocciosi, il mar dei Sargassi, il mare aperto, gli abissi, Polo Nord e Polo Sud, Oceano Artico. Le tappe del viaggio virtuale sono arricchite da postazioni interattive, gli exihibit, per mezzo delle quali è possibile sperimentare le caratteristiche fisiche e chimiche del mare: salinità, temperatura, moto ondoso, maree, correnti.
La mostra, aperta fino al 28 maggio 2006, costituisce un ottimo esempio di attività divulgativa e culturale destinata ad un pubblico vasto.

Nessun commento: