14 novembre 2006

Camillo Golgi, un Nobel da ricordare.

golgiA Camillo Golgi (1843-1926) il premio Nobel per la medicina fu assegnato nel 1906. Ma le ricadute delle sue scoperte sono immense ancora oggi: fondò la moderna anatomia del Sistema Nervoso, scoprì l'agente patogeno della malaria, contribuì alle prime scoperte nel campo della struttura cellulare. L'Apparato reticolare interno (ribattezzato Apparato di Golgi) è il crocevia del traffico intracellulare di proteine e organelli. In altre parole una cellula può svolgere il suo compito solo se è capace di far giungere a destinazione le proteine da essa prodotte. Ogni anno vengono dedicati all'Apparato di Golgi qualcosa come mille articoli scientifici sulle riviste qualificate. Tra il 1885 e il 1892 Golgi si dedicò a importanti studi sulla malaria, giungendo a creare un modello (ciclo di Golgi) del ciclo di sviluppo del parassita della malattia, il plasmodio e individuò anche la relazione temporale tra l’accesso febbrile e la segmentazione del parassita (legge di Golgi). Ricordare Golgi non è solo rendere onore all'impegno di uno scienziato italiano. Significa anche riportare in luce pagine fondamentali di storia della scienza, delle quali generalmente si conosce, nella migliore delle ipotesi, solo il risultato ultimo. In questo scenario si inserisce il Simposio organizzato a Cagliari, in occasione del Centenario del Nobel a Camillo Golgi, da: Società Italiana di Neuroscienze, International Brain Organization, Università degli Studi di Cagliari.
Il convegno si terrà sabato 25 Novembre 2006 (con inizio alle 10) nell'Aula dell'ex Teatro Anatomico (Via Ospedale 121, accanto al Palazzo delle Scienze) con il seguente programma:
- Introduzione: Gaetano Di Chiara (Università Cagliari).
- Il Laboratorio di Golgi e le donne, Paolo Mazzarello (Università di Pavia).
- Golgi e il segreto delle febbri malariche, Eugenia Tognotti (Università di Sassari).
- L’apparato di Golgi e il "Golgi", Marina Bentivoglio (Università di Verona).
- Degeneration and Regeneration in the CNS. The contribution of Golgi and Cajal schools The contribution of Golgi and Cajal schools, Albert Aguayo (Presidente International Brain Organization).

1 commento:

Anonimo ha detto...

Golgi, i corpuscoli del Golgi, l'apparato del Golgi, i ciclo di Golgi... il nome ricorrente delle reminiscenze universitarie ha finalmente - per me- un volto!
Paolo
PS Andrea ho postato sul mio blog www.paolomaccioni.it Hybris Comics di domani, vuoi postare un commento?