14 gennaio 2007

Museo del Patrimonio Industriale (Bologna)

museo bologna Nel 1980 il Comune di Bologna completava la trasformazione della storica scuola tecnica Aldini Valeriani in Museo. Oggi quei locali pieni di oggetti d'epoca, ricostruzioni digitali, splendidi modellini e diorami mobili, rappresentano un modello per le esposizioni didattiche di questo genere. Il Museo del Patrimonio Industriale è meta ogni anno di gite scolastiche. E tutti i fine settimana apre le porte alle famiglie con interessanti attività a tema. I percorsi guidati mostrano l'uso che Bologna ha saputo fare della risorsa Acqua (i mulini e le macchine per la seta), dell'allevamento dei suini (la storia della mortadella) e numerosi esempi di industria meccanica di precisione. Le visite sono affidate a persone preparate e motivate coordinate dall'Associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale. La proposta è completata da una serie di laboratori didattici: motori idraulici, macchina a vapore, elettricità, energia, aria, acqua, dal grano al pane, chimica dell'acqua, astronomia, luce.
Un ottimo esempio di come scienza, tecnologia, storia, scuola, industria e archeologia industriale possono realmente cooperare per conservare la memoria di mestieri e pratiche estinti o in via d'estinzione e per aiutare a comprendere il presente e il futuro partendo dal passato.

1 commento:

cateweb ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.