07 agosto 2007

...tranne il nostro modo di pensare

Ripensando a Hiroshima Albert Einstein, icona della scienza e dell’impegno in favore dell’umanità, ammoniva: “Il nostro mondo si trova di fronte ad una crisi di cui ancora non si rendono ben conto coloro che hanno il potere di prendere decisioni. La potenza incontrollata dell'atomo ha cambiato ogni cosa tranne il nostro modo di pensare e così noi siamo trascinati verso una catastrofe senza paragone”. [Orgosolo 2007. Foto: A. Mameli]
Gli fece eco nel 1970 il preambolo del Trattato di non proliferazione nucleare: “Considerando la catastrofe che investirebbe l'umanità nel caso di un conflitto nucleare, e la conseguente necessità di compiere ogni sforzo per allontanare il pericolo e di prendere le misure atte a garantire la sicurezza dei popoli”.

Nessun commento: