16 luglio 2008

Master Comunicazione della Scienza: conferenza stampa all'Ordine dei giornalisti della Sardegna

Seminario. Università. Scienza, ecco come raccontarla: al via un Master unione sarda 16/7/2008 Rendere accessibile anche ai non addetti ai lavori il linguaggio della scienza. È l’obiettivo del Master di II livello in Comunicazione della scienza, istituito in Sardegna per la prima volta e presentato in una conferenza stampa nella sede dell’Ordine dei giornalisti.
Progettato e realizzato dalla facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali dell’Università di Cagliari in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti della Sardegna, l’Inaf (Istituto nazionale di astrofisica), l’Osservatorio astronomico di Cagliari e il CRS4 (Centro di ricerca sviluppo e studi superiori in Sardegna), il Master prenderà l’avvio all’inizio del prossimo anno accademico (ottobre 2008).
Come hanno spiegato i relatori (il preside della facoltà di Scienze Roberto Crnjar, il direttore dell’Osservatorio astronomico di Cagliari Nicolò D’Amico, il direttore del Master Elisabetta Marini e il ricercatore del CRS4 Andrea Mameli), l’iniziativa si propone di avvicinare il mondo dell’informazione a quello della scienza, formando degli operatori specializzati nel porgere al pubblico le notizie di ambito scientifico, che spesso hanno bisogno di essere proposte in maniera più accessibile ai lettori. Articolato in tre moduli, Scienza, Tecnologia e Comunicazione, prevede un periodo di tirocinio in una struttura qualificata convenzionata, regionale o extraregionale. L’iscrizione al Master è aperta a laureati (laurea specialistica o di vecchio ordinamento) in qualsiasi disciplina, che potranno avere accesso ai 25 posti disponibili previo superamento di una prova di selezione. È prevista anche la partecipazione in qualità di uditori di 5 iscritti all’Ordine dei giornalisti per le lezioni dei moduli “Scienza” e “Tecnologia” e di alcuni dipendenti della Pubblica amministrazione per le lezioni del corso “Comunicazione”. In questi casi il requisito della laurea non è richiesto. I dipendenti di imprese private, anche con contratto part-time o occasionale, purché residenti in Sardegna, possono richiedere l’erogazione di contributi per la copertura delle spese di iscrizione al Master. Le domande devono essere presentate all’assessorato del Lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale della Regione entro il 27 agosto. Per ulteriori informazioni: http://mcs.sc.unica.it
IGNAZIO SANNA - L’Unione Sarda, 16 luglio 2008, Cronaca di Cagliari, Pagina 18

la nuova sardegna 16/7/2008

1 commento:

Violetta ha detto...

Ecco una cosa che mi piacerebbe fare... ma me ne manca di strada!