17 ottobre 2010

Mini video-reporter al festival Tuttestorie con Paolo Beneventi

mini reporter tuttestorie cagliari 2010 andreamameli.it Cagliari, Festival Tuttestorie, laboratorio di Paolo Beneventi: "Il tg della notte". I bambini si muovono attraverso l'ExMà, con le telecamere in mano, tra la giostra, gli spettatori, i laboratori del Festival. Paolo spiega le tecniche del video-reporter ai suoi piccoli allievi.
Per il Festival Tuttestorie i videoreporter sono una novità per la manifestazione cagliaritana, giunta alla quinta edizione. Oggi Paolo monterà i contributi raccolti in questi giorni per costruire un video-racconto del Festival. Paolo Beneventi ha creato il blog Bambini Oggi e ha ideato il Museo Virtuale dei Piccoli Animali.
Autore di due interessanti manuali per insegnanti: I bambini e l’ambiente, per un’ecologia dell’educazione (Sonda, 2009) e Come usare il computer con i bambini e i ragazzi (Sonda, 1999). Paolo Beneventi unisce tecniche tradizionali a sistemi modernissimi: "Dopo quasi 30 anni e gli incontri con migliaia di persone posso dirlo con sicurezza: i bambini e i ragazzi - anche gli adulti quando capita - durante le esperienze di animazione si divertono in modo intelligente, si fanno coinvolgere, collaborano e, in definitiva, stanno bene. Non c'è stress e competizione, non problemi di attenzione, e facilmente si ottengono risultati eccellenti scrivendo storie, facendo teatro e video, esplorando la natura, utilizzando il computer."

video reporter tuttestorie cagliari 17 ottobre 2010 Andrea Mameli linguaggiomacchina.it
video incrociati tuttestorie cagliari 17 ottobre 2010 Andrea Mameli linguaggiomacchina.it


Andrea Mameli, Cagliari, 17 ottobre 2010

---

Paolo Beneventi cagliari tuttestorie Piccoli reporter raccontano - Paolo Beneventi blog - Complessivamente 11 gruppi durante 3 pomeriggi di 5 bambini ciascuno ,con due macchine a disposizione in grado, all'occorrenza, di scrutare nella notte (faretto e visione e infrarossi). In 35 minuti cercare di capire come si usa una videocamera, guardarsi intorno tra gli accadimenti e i laboratori del festival di Tuttestorie a Cagliari, e poi via, a fare il telegiornale come bambini: cose praticamente serie, qualche faccia buffa, interviste reciproche e ogni tanto quelle idee assolutamente originali che ti derivano dal poter finalmente giocare, tu bambino, con un mezzo tanto familiare e allo stesso tanto estraneo, come può essere la televisione. Non hanno in partenza nessuna idea di come si guarda attraverso una videocamera!

1 commento:

elisa ha detto...

Ciao Andrea ! Avrei voluto esserci ma non ho potuto. Conosco Paolo e ho avuto modo di vederlo all'opera e sono certa che in questi giorni i bambini sono stati catturati davvero dai suoi validissimi e avvincenti laboratori.Sempre attento e vicino al mondo dei bambini, leggo con piacere e interesse le sue pubblicazioni .
Sarà per la prossima volta
un caro saluto