21 agosto 2011

La fisica e il sesso (Cultura, inserto Estate, L'Unione Sarda, 21 agosto 2011)

“La fusione dei corpi non e niente di più che un avvicinamento tra atomi e molecole”. Questa sentenza riassume egregiamente i contenuti del libro di due fisici: Emiliano Ricci e Monica Marelli, appena pubblicato da Rizzoli, intitolato “Sex & the Physics. Ovvero: tutto quello che già conoscete benissimo per esperienza, mi di cui ignorare i fondamenti teorici (che servono, eccome se servono!)”.
Il libro, illustrato da Caterina Giorgetti, spiega la fisica del sesso in maniera non convenzionale, passando dalla fluidodinamica all'energia, dall'elasticità all'attrito. Ma attenzione, Sex & the Physics non è (solo) un testo di fisica applicata (al piacere): è anche un libro divertente, una lettura rilassante e, a seconda della lettrice e del lettore anche un manuale di istruzioni per essere più felici. Il libro non lascia la fisica per strada: ogni capitolo ha la sua dose di approfondimenti, utili per chi non conosce la descrizione scientifica dell'amplesso o per chi ha difficoltà nell'associare statica, dinamica, termodinamica alle condizioni e alle sensazioni tipiche di una delle condizioni umane che meno frequentemente di affrontano in pubblico.
Nel volume di Ricci e Marelli non mancano le curiosità. Come la ricerca sulla fellatio dei pipistrelli, pubblicata su una rivista scientifica nel 2009, nella quale il rapporto orale serve a prolungare l'accoppiamento. O come la descrizione di rapporti sessuali a gravità zero (“La Nasa preferisce glissare: non sapremo mai ufficialmente se qualche astronauta abbia mai sesso in orbita”) o la “Fisica delle posizioni amorose” con un'analisi scientifica del Kāma Sūtra.
Emiliano Ricci e Monica Marelli oltre la laurea in fisica hanno in comune la passione per la scrittura. Ricci ha al suo attivo “Atlante di fisica”, “La fisica in casa”, “Osservare il cielo”, scritti per Giunti. Marelli ha scritto “La fisica del Bau”, “La fisica del Miao”, “La fisica delle ragazze”, tutti con Editoriale Scienza.
Andrea Mameli (articolo pubblicato nella pagina della Cultura, inserto Estate, quotidiano L'Unione Sarda, 21 agosto 2011, pag. XI)

Nessun commento: