13 novembre 2011

Ma se incontrassi un alieno come lo saluteresti?

Barbieri Mameli Cagliari Festivalscienza 2011 "Ma se incontrassi un alieno come lo saluteresti?" è questa una delle tipiche domande che per un culture della fantascienza, come Daniele Barbieri, non suonano affatto bizzarre. La fantascienza, è la morale emersa dall'incontro che abbiamo avuto ieri con una novantina di ragazzi e ragazze delle superiori di Cagliari, non aiuta solo a immaginare futuri tecnologici e nuove scoperte scientifiche. Aiuta anche a immaginare reazioni, comportamenti e possibili scelte che l'umanità, forse, sarà messa nelle condizioni di compiere. Ma cos'è l'umanità e cosa è umano?
A questi interrogativi abbiamo poi aggiunto alcune certezze, quelle storiche, sulla genesi della corsa allo spazio. In particolare l'opera di Konstantin Ėduardovič Ciolkovskij, nato nel 1857 quindi un secolo prima dello Sputnik, e autore nel 1903 (alcuni mesi prima del famoso volo dei fratelli Wright) di un saggio (“L'esplorazione dello Spazio cosmico per mezzo di motori a reazione”) che è alla base delle tecnologie missilistiche. In particolare la formula del razzo la dobbiamo proprio a Ciolkovskij:

Nessun commento: