15 gennaio 2012

Premio internazionale Bruno Rossi al satellite AGILE. Nella squadra anche tre ricercatori dell'Osservatorio Astronomico di Cagliari.

AGILE premio Bruno Rossi 2012 Anche tre ricercatori dell'Osservatorio Astronomico di Cagliari nella squadra che controlla il satellite AGILE cui è stato attribuito il Premio Internazionale Bruno Rossi: Maura Pilia, Alberto Pellizzoni, Alessio Trois.
Il premio, istituito nel 1985 dalla High Energy Astrophysics Division dell’American Astronomical Society, prende il nome da uno fra i più importanti scienziati del XX secolo, Bruno Rossi (padre della fisica dei raggi cosmici, nato e vissuto in Italia fino al 1939, quando fu costretto a emigrare negli Stati Uniti in seguito alla promulgazione delle leggi razziali).
AGILE, frutto della collaborazione tra ASI, INAF, INFN e CNR, è stato lanciato in orbita dalla base indiana di Sriharikota il 23 aprile del 2007, è controllato dal “Broglio Space Center”, la base ASI di Malindi, in Kenya. I dati vengono acquisiti e gestiti dall’ASDC (il centro dati dell’ASI) e analizzati quotidianamente dai ricercatori.
AGILE (“Astrorivelatore Gamma a Immagini Leggero”) pesa 350 kg, è costato 100 milioni di euro, e si occupa di studiare fenomeni molto intensi come i lampi di raggi gamma e le emissioni di pulsar e buchi neri. Un esempio è l'osservazione di un'improvvisa e forte emissione di raggi gamma proveniente dalla Nebulosa del Granchio di pochi giorni fa.

Nessun commento: