24 ottobre 2012

Cagliari Social Radio: "rendere le proprie azioni un fatto urbano".

Nel 1995 nasce la prima Web Radio d'Europa: è Radio X. Oggi l'emittente fondata da Sergio Benoni si apre alla città con il progetto Cagliari Social Radio. L'obiettivo è dare voce a persone e organizzazioni sfruttando la felice integrazione tra Radio, Internet, Workshop, Eventi.
Social Radio propone uno spazio libero a blogger, cittadini, giornalisti, specialisti e membri di associazioni associazioni: è il disegno di una rete interattiva che ha il potere di rendere utili a molti le azioni di pochi semplicemente parlandone. O, per dirla con Sergio Benoni: "rendere le proprie azioni un fatto urbano".
Con questo progetto la radio rinuncia ai suoi tipici codici unidirezionali per aprirsi a una dimensione interattiva che, paradossalmente, non è quella tipica del mezzo radiofonico.
Estendere la partecipazione agli eventi al largo pubblico radiofonico significa raggiungere molte più persone. E a volte sono persone che non sarebbero mai andate a seguire quell'evento. Altre volte sono al contrario persone che non hanno potuto partecipare.

Tematiche affrontate dal progetto:
  1. Vivibilità sport salute sostenibilità
  2. Conoscenza formazione ricerca
  3. Società politica famiglia
  4. Creatività arte spettacolo
  5. Innovazione impresa tecnologia commercio ricerca sviluppo
Formati editoriali per partecipare:
  1. Segreteria telefonica o invio di mp3 c.s. box 1'
  2. C.S. shot 4'
  3. Minirub 5' rubriche sett.
  4. Maxirub 15' cucina, viaggi, sociale.
  5. Dayrub 3' news, meteo.
  6. CScoop min. 30' format coprodotto e/o fornito da media.
  7. CSlive serate eventi festival eventi, interviste dal vivo.
Radio X si apre alla città, raccogliendo contributi digitali e invitando in studio, ma manderà in giro per Cagliari una Citroën Mehari trasformata in radio ambulante.
Io mi sono divertito a fornire il mio contributo, con alcune mini interviste di 4 minuti a protagonisti della ricerca scientifica e dell'innovazione, il tutto semplicemente con i mezzi offerti dal Web 2.0 (gratis).
Andrea Mameli www.linguaggiomacchina.it 24 Ottobre 2012

Nessun commento: