30 settembre 2012

Un orecchio ricostruito su un braccio. Alla Johns Hopkins University.

Nel 2008 Sherrie Walters scoprì di essere vittima di un cancro della pelle e nel giro di pochi mesi le venne asportata una parte del cranio, l'orecchio sinistro e il relativo canale auricolare.
La donna, oggi 42-enne, è in grado di sentire con l'aiuto di un apparecchio acustico speciale. Ma nello stesso tempo alla Johns Hopkins University di Baltimora le hanno cucito un nuovo orecchio costruito con cartilagine delle costole, sotto la pelle di un braccio.
Con un secondo intervento chirurgico, condotto la settimana scorsa, sul braccio di Sherrie Walters i medici hanno modellato la forma dell'orecchio che verrà poi impiantato nella posizione originaria.
Secondo Patrick Byrne, il chirurgo plastico della Johns Hopkins che ha guidato lo stupefacente intervento, ipotizza che per una ricostruzione completa ci vorranno circa vent'anni.
Andrea Mameli www.linguaggiomacchina.it 30 Settembre 2012

Nessun commento: