01 aprile 2013

I filosofi nell'andito. Con il QR.

L'idea di usare il codice QR a scuola è venuta a Luciano Pes, docente di Filosofia e Scienze Umane nell'Istituto Magistrale Eleonora d'Arborea di Cagliari: «Le classi del Linguistico (3D, 3E, 4D, 5D) hanno curato gli aspetti inerenti la Storia della Filosofia, mentre le classi del corso Scienze Umane (3B) hanno lavorato ai i materiali didattici di sociologia e psicologia. In questo modo esploriamo i rapporti fecondi fra analogico e digitale, andata e ritorno».

Una pagina, stampata, per ogni filosofo, è esposta come strumento di diffusione del sapere: «In fondo realizziamo, in modo molto semplice e immediato, il vecchio sogno di Tommaso Campanella: istoriare le mura della città per insegnare ai bambini e ai giovani».


Ecco, in sintesi, il progetto del prof. Pes (uno dei numerosi progetti del prof. Pes):
    Compiti
  1. reperire materiale di qualità sui filosofi oggetto dei programmi tradizionali, selezionando il meglio di youtube, slideshare e wikipedia;
  2. esporre nell'andito principale della scuola i codici QR relativi ai link delle risorse trovate nel corso della ricerca;
  3. installare nello smartphone i programmi gratuiti per leggere i codici QR.
    Finalità didattiche
  1. invogliare a cercare approfondimenti sui filosofi;
  2. sfruttare lo smartphone per imparare;
  3. trasformare l'andito della scuola in un luogo didattico.
Possibili sviluppi: dopo l'andito di storia della filosofia si potrà pensare all'andito della storia dell'arte o della storia della fisica.



Andrea Mameli www.linguaggiomacchina.it 1 Aprile 2013

Nessun commento: