17 maggio 2013

Un errorre (corretto) nel vessillo di Domenico Millelire

La Maddalena, palazzo del Municipio. Osservo lo stendardo appeso a una parete della Sala Consiliare. Mi dicono che è quello che sventolò sul forte di S. Andrea il 23 Febbraio 1793, quando la splendida isola gallurese riscì a respingere l'assalto della flotta francese. Le navi nemiche erano guidate dalla corvetta Fauvette a bordo della quale un ufficiale di Ajaccio, appena ventiquatrenne, sperava di conquistare La Maddalena e poi di attaccare gli altri stati italiani. Ma quell'ufficiale, che si chiamava Napoleone Buonaparte, non sapeva che l'isola era difesa da persone sveglie, come il trentaduenne Domenico Millelire, al quale fu poi conferita la medaglia d'oro (la prima della Regia Marina).

Guardo e riguardo quello stendardo fatto realizzare da Giuseppe Maria Riccio, Comandante dell’isola nel 1793, e noto che manca una rima. 
Anzi, la frase sembra proprio troncata:  
"Per Dio e per il Re vincere o mori". 
 
Mi avvicino e noto che la sillaba mancante - RE - è stata aggiunta in un secondo momento. La rima è salva:  

 

"PER DIO E PER IL RE VINCERE O MORIRE". 

Il motto corretto si trova facilmente, digitando Millelire e La Maddalena.

E quella stessa bandiera compare anche una foto scattata nel 1928, in occasione del varo del sommergibile Domenico Millelire.

Ringrazio Federica Acciaro (Unione dei Comuni Gallura, Sportello Europa) per le informazioni sullo stendardo esposto nel Municipio di La Maddalena. Spesso basta poco per accendere la curiosità e la voglia di saperne di più.
Andrea Mameli www.linguaggiomacchina.it 17 Maggio 2013

P.S. Hotathio Nelson fece sosta a La Maddalena dal 1803 al 1805 prima di lanciarsi all’inseguimento dei francesi (culminato il il 21 ottobre 1805 con la battaglia di Trafalgar). E il 18 ottobre 1804 donò due candelabri e un crocifisso d'argento alla chiesa di Santa Maria Maddalena. Nel Museo Diocesano, situato a pochi metri dalla chiesa, si conserva la lettera di accompagnamento firmata Nelson Duca di Bronte:


Lord Nelson, HMS Victory and Sardinia – A Forgotten Episode?
(PDF, 503KB)

Nessun commento: