29 settembre 2013

Notte dei ricercatori 2013: Gian Luigi Pillola ricorda Alberto La Marmora.



Alberto Ferrero La Marmora (1789-1863), il celebre autore della Carta dell'Isola di Sardegna, è stato ricordato a Cagliari, il 27 Settembre 2013 nel corso della Notte dei Ricercatori dal paleontologo Gian Luigi Pillola.
La Marmora iniziò nel 1834 con la misura di una base geodetica proprio a Cagliari fino a disegnare una carta di tutta la Sardegna, in scala di 1:250.000. E nel 1826 pubblicò un monumentale resoconto dei suoi soggiorni in Sardegna (complessivamente 14 anni) con il titolo Voyage en Sardaigne de 1819 a 1825 ou description statistique physique et politique de cette Ile.
Mio padre ha letto e riletto quel libro non so quante volte. E mi ha parlato spesso di come La Marmora descriveva le zone in cui lui è nato (e in cui ho trascorso lunghe e piacevoli vacanze estive): Perdasdefogu e dintorni. Di conseguenza credo di essere cresciuto nel mito di questo grande ricercatore. Anche per questa ragione ho apprezzato molto le parole di Gian Luigi Pillola, l'altra sera al Dipartimento di Scienze della Terra.
Gian Luigi Pillola riassume così le qualità di La Marmora: «Poliedrico, appassionato, capacità di lavorare in gruppo, contatti scientifici nazionali e internazionali, grandi pubblicazioni monografiche in lingua straniera.»

Ho catturato la presentazione di Gian Luigi Pillola dell'altra sera in questo video:
Andrea Mameli Blog Linguaggio Macchina 28 Settembre 2013
 
Copia del martello usato da Alberto La Marmora in Sardegna esposta nel Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche, Museo di Mineralogia "Leonard De Prunner" (Museo sardo di Geologia e Paleontologia "Domenico Lovisato")
La "Collezione Lamarmora" costituita dalle rocce e dai fossili raccolti in Sardegna, quale esistono due copie identiche: una è custodita a Torino e l'altra a Parigi.

Amici Geo-Musei UniCa

 
 

Nessun commento: