11 maggio 2014

Monumenti Aperti 2015 Opendata e Opencontent

Opendata e Opencontent per Monumenti Aperti 2015: è la proposta lanciata ieri su twitter da Giovanni Battista Gallus, avvocato esperto di diritto della rete presidente del Circolo Giuristi Telematici, e subito rilanciata da Francesco Paolo Micozzi, Insopportabile e Manuela Vacca.
Un destino scritto nel nome: in quell'apertura alla libera fruizione che non significa solo poter entrare nel monumento, ammirarlo, toccarlo. Ma è (o dovrebbe essere), in primo luogo, un'apertura alla conoscenza. Approfondirò il tema, che merita di essere spiegato bene.
Per ora mi limito a una piccola proposta (che definirei basilare): dotare tutti i monumenti delle informazioni minime, in più lingue e adeguatamente accessibili, sul luogo e come richiamo (QR code) a ulteriori approfondimenti.

Andrea Mameli, blog Linguaggio Macchina, 11 Maggio 2014

P. S. Dimenticavo: questo discorso si innesta perfettamente nella partecipazione alla candidatura di capitale europea della cultura: #Cagliari2019 come spiega Giovanni Battista Gallus.




Nessun commento: