28 giugno 2014

Pier Giuliano Nioi: quando la competenza procede di pari passo con la simpatia

Oggi Linguaggio Macchina ha intervistato Pier Giuliano Nioi "Human Being, faccio cose e vedo gente, pigio i tasti, mentor Coder Dojo, maker a tempo perso" (così si definisce su twitter).
Pier Giuliano, che Linguaggio Macchina conosce bene per la sua attività di mentor di Coder Dojo Cagliari, da alcuni mesi è impegnato nella produzione di un prototipo di robot in grado di reagire alle istruzioni assegnate da un bambino desideroso di imparare a programmare. 
L'incontro è avvenuto al salone Sinnova 2014 dove Pier Giuliano presentava la sua creatura realizzata all'interno del Fab Lab di Sardegna Ricerche: il robottino e la tastiera soffice costruita appositamente per comandarlo. Pier Giuliano è straordinario per la modalità spiritosa e coinvolgente di spiegare cose anche molto complesse.


Ecco come Pier Giuliano presenta la sua esperienza sul suo blog (Can't talk, computing)
«Succede anche in piccole grandi isole di perdere la timidezza e incominciare a parlare tra noi di cose e idee per un futuro nemmeno troppo lontano. Ci si contamina, si fa la ‘rete’. Poi se son rose… E si sente pure la risposta delle persone alle idee che presenti al salone dell’innovazione “sinnova14″ (per la fine del progetto personale per il bando “generazione faber”) che ti danno consigli e supporto con tanta pazienza e simpatia. Un grazie da me e dal robottino che avete provato e riprovato».

     
Pier Giuliano Nioi a Sinnova 2014 [Foto: Andrea Mameli, Linguaggio Macchina]
Pier Giuliano Nioi a Sinnova 2014 [Foto: Andrea Mameli, Linguaggio Macchina]


La tesi di laurea di Pier Giuliano Nioi: An Interactive Environment for the Didactical Manipulation of Programs.



Andrea Mameli, blog Linguaggio Macchina, 28 Giugno 2014

Nessun commento: