04 dicembre 2014

Le meraviglie del possibile Scene digitali. Festival internazionale di teatro arte e nuove tecnologie

Segnalo tre interessanti Workshop che si terranno a Cagliari il mese prossimo, in occasione del Festival "Le meraviglie del possibile Scene digitali".
I workshop si svolgeranno presso lo Spazio OSC - Open Scena Concept di Via Newton 12 – Cagliari.  
Iscrizioni entro il 31 dicembre
Informazioni: info@kyberteatro.it o 0708607175 
Organizzazione: Kyber Teatro (Spin off della cooperativa L’Aquilone di Viviana).

Hackshow! A cura di Michele Cremaschi 12-13 Gennaio 2015 (durata: 12 ore)
Per artisti digitali, tecnici audio/video, informatici interessati alla performing art, perfomers interessati alle nuove tecnologie, studenti delle accademie e delle università a indirizzo spettacolo o tecnologico. Un percorso tra le tecnologie digitali più recenti nate per il teatro, la danza, il VJing e lo spettacolo dal vivo in genere. Si imparerà a utilizzare potenti software per la gestione degli eventi live sperimentando interfacce hardware e sensori nati per interagire con le azioni che avvengono in scena, in un'ottica sempre più interattiva tra azione e macchina scenica. Si scopriranno le possibilità di interazione tra attore, interfacce e software, approcciandosi agli strumenti di programmazione visuali per costruire le elaborazioni desiderate. Gestione dell'impianto illuminotecnico (gestione audio e video) con Qlab - Kinect for beginners - Shared visuals live elaboration – Quartz Composer – VUO - Live Graffitti Session.

Scenografia virtuale e Interaction design per il Teatro. A cura di Enzo Gentile. 17 Gennaio 2015(durata: 4 ore).
Si rivolge a studenti, professionisti e appassionati interessati allo sviluppo delle proprie potenzialità artistico-espressive, che abbiano scelto di “contaminare” il proprio percorso con le forme e le opportunità offerte dalle nuove tecnologie. Si articola in due momenti formativi: una prima fase più teorica e multidisciplinare di preparazione e un laboratorio di lavoro attivo. I principali software audio-video nell'ottica di interattività con suoni, voce, movimento - Esempio di Videomapping interattivo di una superfice piana - I proiettori e le superfici di proiezione, accorgimenti pratici - Multiproiezioni, soft edging - Applicazioni pratiche (performance, vjing, installazioni video, scenografie sensibili, mapping su oggetti e modelli architettonici, sound responsive systems) - Applicazioni interattive di arte generativa con kinect - Body tracking and gesture recognition col kinect (1 or 2) e software Processing (open source) - Protocolli Midi and OSCl, app for IOS or Android (touchOSC) per controllare la scena con tablet e mobile.
Kinect e Unity 3D per la scena digitale. A cura di Recipient CC23-25 Gennaio 2015(durata: 20 ore)
Per artisti digitali, tecnici audio/video, informatici interessati alla performing art, perfomers interessati alle nuove tecnologie, studenti ad indirizzo spettacolo o tecnologico. Introduzione al capturing; introduzione a tool opensource come open TSPS che supporta camera semplice e kinect; introduzione al tool in sviluppo "kinactor"; introduzione ai protocolli come osc e syphon; introduzione a unity3d; approfondimento di unity3d e le sue funzionalità (luci, oggetti, texture, timeline, programmazione, etc); sviluppo di una applicazione pratica con l'integrazione dei vari sistemi.




Nessun commento: