Post

Visualizzazione dei post da 2014

IYL 2015 International Year of Light Anno Internazionale della Luce

Immagine
Il 20 Dicembre 2013 la 68-sima Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 2015 Anno Internazionale della Luce e delle Tecnologie basate sulla Luce (IYL 2015) . Per l'occasione è stato indetto un concorso per insegnanti di materie scientifiche che premierà le classi che condurranno esperimenti entro il 31 Marzo 2015 . Inspiring Science Education Competition 2015 . On 20 December 2013, The United Nations (UN) General Assembly 68th Session proclaimed 2015 as the International Year of Light and Light-based Technologies (IYL 2015) . Inspiring Science Education Competition 2015 : the contest will reward and recognize inspirational science teaching practice. It is aimed at teachers who are planning to run an experiment in their science class between now and March 31, 2015 .

I social media come sensori delle interazioni tra le persone e il loro ambiente

Immagine
Sarà possibile utilizzare in qualche modo i dati generati da milioni di utenti di Twitter che segnalano dove sono e cosa stanno facendo? Due informatici spagnoli sono convinti che i tweet geolocalizzati possano essere utili alla pianificazione urbana e del territorio. Così a New York, Madrid e Londra hanno provato a elaborare le informazioni generate dalla vita notturna di queste grandi città. I n urbanistica non si considera con la dovuta attenzione  l'uso del territorio durante la notte e tutti i relativi problemi come l'inquinamento acustico, la sporcizia delle strade, la necessità di sicurezza . Enrique e Vanessa Frías - Martínez, ricercatori al l'Università del Maryland, hanno pubblicato i loro studi in " Applicazioni di ingegneria di Intelligenza Artificiale ". I tweet geolocalizzati raccontano i movimenti e le attività svolta da un grande numero di persone . A New Yotk e Madrid i ricercatori spagnoli hanno identificato le attività residenz

Maslow's Model Rewired for Social Media (Pamela B. Rutledge, Ph.D., M.B.A. in Positively Media)

Immagine
None of Maslow’s needs can be met without social connection Psychology Today , November 8, 2011   Pamela B. Rutledge, Ph.D., M.B.A. in Positively Media "But here’s the problem with Maslow’s hierarchy.   None of these needs — starting with basic survival on up — are possible without social connection and collaboration. None of Maslow’s needs can be met without social connection Humans are social animals for good reason. Without collaboration, there is no survival." "From the Savannah to Facebook, social behaviors adapt to the environment to support that most basic of human needs. We strive to achieve it within the technological constraints of our environment"

E se i social smettono di funzionare? (Maslow updated)

Immagine
La piramide dei bisogni di Abraham Maslow ( Motivation and Personality , 1954) indica le cinque necessità basilari per la nostra specie, in ordine di importanza. Al primo posto i bisogni fisiologici (soddisfare le necessità per la sopravvivenza), al secondo la sicurezza e la protezione, al terzo i bisogni affettivi e di socializzazione, al quarto autostima e prestigio, al quinto l'affermazione delle proprie aspettative. Oggi alla piramide di Maslow sembra divenuto indispensabile aggiungere un nuovo livello: la necessità di una connessione Internet decente e la batteria carica (se si usano dispositivi mobili). Ma se un social (come sta succedendo in questo momento con Twitter) smette di funzionare? In tal caso, anche se disponiamo di Wi-Fi e di una presa 220 Volt (o di una batteria di riserva o di una porta Usb ), ci sentiamo comunque mancare qualcosa di importante. Quindi il nuovo gradino della piramide di Maslow si potrebbe chiamare Internet tout court... E in questo

Malaria in Sardinia (The Rockefeller Foundation Annual Report 1949)

Immagine
The Rockefeller Foundation Annual Report 1949  "For hundreds years the Italian Island of Sardinia was known as an unhealthy place to live. Its 9,300 square miles supported only one-third as many persons per square mile as the mainland of Italy. Although the mainland became overcrowded, were unwilling to emigrate to Sardinia. The big reason for this was malaria."

27 Dicembre 1923: muore Alexandre Gustave Eiffel, «l’uomo della torre» o, se preferite, del viadotto verticalizzato

Immagine
Pensavano di abbatterla dopo 20 anni, invece è ancora in piedi: la torre Eiffel, in questo modo, non è solo il simbolo di Parigi e della sua modernità , ma, in fondo, della forza dell'ingegno umano. Così è doveroso ricordare il suo ideatore, Alexandre Gustave Eiffel , nel giorno della sua scomparsa, avvenuta il 27 dicembre 1923, anche se è buffo pensare che il suo (famosissimo) cognome fu scelto dal bisnonno in sostituzione di quello originario (Bönickhausen) ritenuto difficile da pronunciare per i francesi. Appena ventiseienne Gustave Eiffel nel 1858 fu chiamato a dirigere i cantieri della compagnia di Bordeaux e si occupò della costruzione di ponti e viadotti. Per il primo dei quali, lungo 510 metri (oggi noto come Passerelle Eiffel), fu impiegata per la prima volta l'aria compressa per la costruzione delle colonne portanti, fatte di ghisa e affondate a 16 sotto del livello del fiume. Qui Eiffel si rese protagonista anche del salvataggio di un operaio caduto in acqua. Nel 1

@AstroSamantha & friends in Merry Xmas from the Space

In Europe you can see us #ISS tonight at 18:20 CET/17:20 GMT.Look up & you might see Santa as well: we are prepared:) pic.twitter.com/lwOK3ufzOW — Sam Cristoforetti (@AstroSamantha) December 24, 2014

Merry Xmas scritto con i batteri e qualche esperimento natalizio

Immagine
Ecco i batteri coltivati da Munehiro Asally (Systems and Synthetic Microbiology Lab, University of Warwick) e utilizzati per augurare Buon Natale. Per scrivere Merry Xmas sono stati usati i Bacillus subtilis forgiati con stampi di metallo per 12 ore. Ed ecco gli esperimenti suggeriti dal National Science Learning Centre (UK):

A new life-saving wearable cycling tech concept (International CES, Las Vegas, 6-9 January 2015)

Immagine
In a ground-breaking collaboration, Volvo Cars, protective gravity sports gear manufacturer POC and Ericsson will present an innovative safety technology connecting drivers and cyclists for the first time ever at the International CES in Las Vegas (6-9 January 2015) . The technology consists of a connected car and helmet prototype that will establish 2-way communication offering proximity alerts to drivers and cyclists and thereby avoid accidents. No car manufacturer has previously put a stake in the ground to help address the problem by using Connected Safety technology – until now. The global growth in cycling continues unabated as commuters take to their bikes. This has resulted in an increase in serious cycling accidents, an issue that Volvo Cars and POC believes is unacceptable and requires an innovative and concerted effort to address. Volvo Cars’ City Safety system - standard on the all-new XC90 - is a technology that can detect, warn and auto-brake t

Cerco un centro di densità permanente. All we need is people (and proxymity)

Immagine
Quest'estate ho sentito Franesco Pigliaru , appena nominato presidente della Regione Autonoma della Sardegna , parlare di densità in relazione a ricerca e innovazione . Ho ritrovato un video relativo a quel ragionamento, registrato il 27 Giugno nel corso del workshop " Sardinian Innovation Eco_system: come e perché il modello Cagliari può essere cinghia di trasmissione d'innovazione per tutto il territorio regionale" , in occasione del 2° Salone dell'Innovazione in Sardegna Sinnova 2014 . Ho ascoltato attentamente il discorso di Pigliaru (che parte dalla domanda di Nicola Pirina "Cagliari ha tutti gli elementi veramente per essere definito un sistema dell'innovazione?" ): dopo aver elencato le caratteristiche di un ecosistema innovativo (le persone, i capitali e i luoghi) il governatore evidenzia l'importanza del concetto di densità, applicato alla ricerca e all'innovazione, e i problemi causati da quel peccato originale che fu la locali

Le meraviglie del cervello (degli attori e degli spettatori)

Immagine
Grazie alla compagnia L'aquilone di Viviana oggi Cagliari ha ospitato un interessante dialogo tra Gabriele Sofia (Phil. Doctor in Tecnologie digitali per la ricerca sullo spettacolo, Université Paul Valery di Montpellier III), Gaetano Di Chiara ( docente di farmacologia all' Università di Cagliari ) e Laura Bifulco (Comitato Scienza Società Scienza). "Le acrobazie dello spettatore: dialoghi fra teatro e neuroscienze". Gabriele Sofia ha illustrato alcune ricerche come quella che ha evidenziato effetti benefici del teatro in pazienti con morbo di Parkinson ( " Active Theater as a Complementary Therapy for Parkinson's Disease Rehabilitation: A Pilot Study" ) e quella che mostra le relazioni tra chi compie un'azione e chi la osserva ( "I know what you are dong: a neurophysiological study" ). Ma soprattutto ha portato a riflettere sulla necessità per l'attore di sviluppare uno schema corporeo differente: lo schema corporeo performativ

Esperienza di avvicinamento al carciofo: riuscita

Immagine
«Il carciofo dal tenero cuore si vestì da guerriero, ispida edificò una piccola cupola, si mantenne all’asciutto sotto le sue squame» (Pablo Neruda. Ode al carciofo) Mi è rimasto l'amaro in bocca. E non in senso metaforico: la degustazione del Carciofo spinoso di Sardegna Dop è stata una piacevole sopresa, per come è stata condotta (da personale dell'agenzia regionale per lo sviluppo in agricoltura Laore ) e nel contesto in cui era collocata (il Festival Scirarindi ). Ho partecipato alla degustazione durata circa un'ora e mezza) grazie al suggerimento dell'antropologa culturale Alessandra Guigoni, giunto dopo che avevo tentato inutilmente di orientarmi nel vastissimo programma del festival: da solo non ci sarei mai arrivato Ho così scoperto l'importanza di questo prodotto alimetare e credo di aver imparato, almeno parzialmente ad apprezzare le sue virtù. L'agenzia Laore, nel volume "Ortaggi, salute e consumo consapevole" (2011, 302 pagine) scrive:

Un avamposto spaziale per la Sardegna con il progetto COSMIC

Immagine
Un finanziamento aggiuntivo per le attività spaziali italiane nell’ambito dell’Agenzia spaziale europea (Esa): è la conferma del Ministro per l’Istruzione, l’università e la ricerca, Stefania Giannini . Per Giacomo Cao (presidente del Distretto Aerospaziale della Sardegna , Università di Cagliari e responsabile del programma di Bioingegneria del CRS4 ) è auspicabile che si possano finalmente reperire le risorse utili a rifinanziare il progetto COSMIC , grazie al quale l’Università di Cagliari, il CRS4 e l’ASI hanno potuto estendere i propri brevetti in Europa, Stati Uniti, India, Russia, Cina e Giappone. docente di Principi di Ingegneria Chimica all’ Prof. Cao, quali obiettivi si potrebbero reallizzere immediatamente nel caso di rifinanziamento del progetto COSMIC? «Si auspica in particolare che l’Agenzia Spaziale Italiana, che ha recentemente confermato l’impegno a dare visibilità e promuovere la prosecuzione del progetto COSMIC presso i partner nazionali e internazionali

Avamposti del progresso. Dalla Terra allo spazio, dal racconto di Joseph Conrad al diario di bordo di Samantha Cristoforetti

Immagine
Un tempo gli avamposti del progresso si trovavano sul nostro pianeta e sfruttare le loro risorse comportava disagi, sofferenze, sopraffazioni, che ora risciamo a immaginare solo grazie alla letteratura e al cinema. Esemplare in questo senso il racconto di Joseph Conrad Un avamposto del progresso (An Outpost of Progress, 1897) ambientato in Africa. Dal 1957, con lo Sputnik, l'idea di frontiera si è allontanata dalla Terra.  E quelle orme impresse sulla sabbia lunare nel 1969 sono un timbro indelebile sulla trasformazione del concetto di avamposto: l'esplorazione si estende allo spazio .  Le ripetute missioni robotizzate su Marte e l'uscita delle sonde Voyager dal sistema solare sono solo alcune delle conferme di questo grande sogno diventato realtà. Ma il concetto di avamposto non si è modificato solo in virtù della distanza percorsa per le esplorazioni. Vi è, secondo me, qualcosa di più profondo: la nostra specie, allontandosi dal suo pianeta, trova motivo di cresc

Le meraviglie del possibile Scene digitali. Festival internazionale di teatro arte e nuove tecnologie

Immagine
Segnalo tre interessanti Workshop che si terranno a Cagliari il mese prossimo, in occasione del Festival "Le meraviglie del possibile Scene digitali" . I workshop si svolgeranno presso lo Spazio OSC - Open Scena Concept di Via Newton 12 – Cagliari.   Iscrizioni entro il 31 dicembre Informazioni: info@kyberteatro.it o 0708607175  Organizzazione: Kyber Teatro (Spin off della cooperativa L’Aquilone di Viviana ). Hackshow! A cura di Michele Cremaschi 12-13 Gennaio 2015 (durata: 12 ore) Per artisti digitali, tecnici audio/video, informatici interessati alla performing art, perfomers interessati alle nuove tecnologie, studenti delle accademie e delle università a indirizzo spettacolo o tecnologico. Un percorso tra le tecnologie digitali più recenti nate per il teatro, la danza, il VJing e lo spettacolo dal vivo in genere. Si imparerà a utilizzare potenti software per la gestione degli eventi live sperimentando interfacce hardware e sensori nati per interagire con le

Se un calendario racchiude la passione dei ricercatori

Immagine
MolecularLab realizza il nono Calendario dei Ricercatori , con il quale intende mostrare la bellezza della scienza. Le foto provengono da laboratori sparsi per l'Italia. Protagonista del Calendario dei Ricercatori è la scienza nelle sue varie sfacettatture e la passione dei ricercatori nel loro lavoro: cellule staminali, esperimenti al microscopio, analisi a fluorescenza. Una selezione delle foto del calendaio 2015 MolecularLab Le prime due pagine del calendario Il calendario può essere acquistato  a €9,49  o scaricato gratuitamente dal sito: molecularlab.it

The Digital Einstein Papers

Immagine
Princeton University Press proudly presents The Digital Einstein Papers , an open-access site for The Collected Papers of Albert Einstein. Princeton University has made available a digitized collection of Albert Einstein's papers, writings, and correspondence.  An open-access site for The Collected Papers of Albert Einstein: the ongoing publication of Einstein's massive written legacy comprising more than 30,000 unique documents. http://einsteinpapers.press. princeton.edu/ The site presents all 13 volumes published to date by the editors of the Einstein Papers Project , covering the writings and correspondence of Albert Einstein (1879-1955) from his youth to 1923.

Al museo Pigorini di Roma le statue di Mont'e Prama, in 3D, grazie al CRS4

Immagine
Le Statue di Mont'e Prama saranno frubili in 3D nel Salone delle Scienze del Museo Nazionale Preistorico Etnografico Luigi Pigorini di Roma , grazie alle tecnologie sviluppate dal centro di ricerca CRS4 in occasione della mostra "L'isola delle torri. Giovanni Lilliu e la Sardegna nuragica" (29 novembre 2014 - 21 marzo 2015). Ricostruzione virtuale del complesso di Mont'e Prama (37 statue, risoluz.: 16 punti/mm2) L'esplorazione virtuale interattiva del complesso statuario è resa possibile grazie alle tecnologie sviluppate dal gruppo di Visual Computing (ViC) del CRS4 in collaborazione con le Soprintendenze per i beni archeologici per le province di Cagliari e Oristano, Sassari e Nuoro. Il complesso scultoreo di Mont'e Prama virtualmente a Roma grazie al CRS4

Un database di foto spaziali: The Gateway to Astronaut Photography of Earth

Immagine
Stai cercando una foto scattata dallo spazio? Ecco il sito che fa per te: The Gateway to Astronaut Photography of Earth (NASA Crew Earth Observations) Io ho cercato Cagliari e ho trovato 85 risultati. Esito della ricerca Cagliari: 85 risultati CAGLIARI , C. CARBONARA , C. OF PULA , C.SPARTIVENTO , MTS. , FOR. , AGR. , G PORT , CAGLIARI , FARO , CAPOTERRA , SARROCH [This service is provided by the International Space Station program and the JSC Astromaterials Research & Exploration Science Directorate]

Che rumore fa un espresso a gravità zero? ISSpresso: coffee in space

Immagine
Ma la macchinetta per il caffé portata da Samantha sulla Stazione Spaziale Internazionale farà lo stesso rumore di quelle terrestri? Vorrei saperlo davvero, a parte gli scherzi. 

Missione Futura. Ecco la prima immagine dopo il decollo

Immagine
Dopo un conto alla rovescia durato 10800 secondi la spinta dei quattro propulsori sta portando la Soyuz a orbitare intorno al nostro pianeta alla velocità di 25 000 km/h e alla quota di 210 km. Ecco la prima immagine dopo il decollo ripresa da una delle due telecamere di bordo grazie al collegamento fornito dal sito asitv :

Vogliamo essere i medici senza frontiere del digitale. In bocca al lupo, campioni digitali!

Immagine
Si sono messi in testa un ruolo non da poco, simile a quello della luce per le foglie. Una luce digitale che aiuterà gli amministratori pubblici a districarsi nella giungla digitale, a dar voce ai cittadini quando mancano la banda larga e il wifi, a sostenere i progetti di alfabetizzazione digitale che germogliano ovunque. Sono i primi 100 Digital Champion , presentati il 20 Novembre a Roma nel Tempio di Adriano della Camera di Commercio, tra cui gli 8 espressi dalla Sardegna : Francesca Casula (Digital Champion di Oristano), Luigi Cocco (Digital Champion dell’Ogliastra), Carlo Mancosu (Digital Champion del Medio Campidano), Lucio Murru (Digital Champion di Olbia), Serena Orizi (Digital Champion di Sassari), Fabrizio Palazzari (Digital Champion di Carbonia Iglesias), Nicola Pirina (Digital Champion di Cagliari), Federica Serra (Digital Champion di Nuoro). Il Digital Champion è una carica istituita dall’Unione Europea nel 2012 con il ruolo di "ambasciatore dell’innovazione&qu

Enrico Pau: la mia Accabadora a Cagliari, tra memoria, bombe e cemento.

Immagine
«Il cinema rappresenta la realtà attraverso la realtà»  (Gilles Deleuze) "Il dramma" (Agosto 1940) sul set del film Un vecchio giornaletto tra i calcinacci. Una cinepresa in cima alle scale. Gli oggetti di scena e la tecnologia usata per le riprese, le due facce del cinema, sospese in un equilibrio sottile tra reale e finzione. Concetti illustrati molto bene da Teresa Biondi nel saggio La fabbrica delle immagini. Cultura e psicologia dell'arte filmica (Edizioni Magi, 2007): "In Italia è la stagione del neorealismo che illustra l'uso del reale nel cinema come scelta e senso primo della rappresentazione filmica. Nei film che appartengono a questa corrente il cinema mette in luce l'essenza verista del rappresentato, che tutt'oggi costituisce il punto di arrivo più alto della cinematografia italiana, riconosciuta come opera d'arte nel mondo intero. Il neorealismo porta il cinema nelle strade fuori dai teatri di posa, rende protagonista la

NASA's Earth Minute: Scale in the Sky

The force of gravity not only keeps us from floating away, it lets NASA study Earth’s water & ice from space . Using a pair of twin satellites named GRACE , we can monitor where our planet’s water is going, even when it is underground.

Pyrrhocoris apterus o cimice rossonera o carabinieri. Per me sono magnifici gregari

Da bambino ricordo che questi magnifici insetti rossi li chiamavamo "Carabinieri". Solo da poco ho scoperto che altrove si chiamano "Cimice Rossonera". E più recentemente - grazie all'amico Agostino Letardi - ho individuato anche il loro nome scientifico: Pyrrhocoris apterus. Ecco una foto scattata a Monte Claro durante il Cagliari FestivalScenza. Ecco la foto: Pyrrhocoris apterus on tree #Cagliari #sardinia Thanx to Agostino Letardi for the scientific name of the #insect Una foto pubblicata da Andrea Mameli (@linguaggiomacchina) in data: Nov 11, 2014 at 3:57 PST

Diventa anche tu cacciatore di asteoridi. Asteroid Grand Challenge Series

Immagine
Oggi la NASA ha rilasciato una nuova mappa degli "oggetti vicini" Near Earth Object s ( NEOs ) . Ma quanto vicini? Fino a 50 milioni di km dal nostro pianeta. Ogni giorno la Terra è bombardata da più di 100 tonnellate di polvere e particelle della dimensione di un granello di sabbia provenienti dallo spazio. E una volta all'anno un asteroide delle dimensioni di un'automobile colpisce l'atmosfera terrestre originando una spettacolare scia di luminosa. Le tracce dei piccoli asteroidi che attraversano l'atmosfera terrestre sono indicate nella mappa (pubblicata ieri dalla NASA) con un cerchietto blu quando gli impatti sono avvenuti di notte e arancione giorno (la dimensione del cerchietto è proporzionale all'energia liberata nell'impatto espressa in GJ). La mappa mostra dati raccolti dal Governo USA dal 1994 al 2013 periodo in cui gli impatti con l'atmosfera terrestre sono stati 556, e hanno generato bolidi (o palle di fuoco). In quasi tu

Richard Phillips Feynman e l'immaginazione nella scienza

Immagine
Mi interrogo spesso sul significato di immaginazione e di creatività, in campo scientifico. Sarebbe mai nato, mi chiedo, un progetto come quello della sonda Rosetta, senza una buona dose di immaginazione? Non credo proprio. E chi avrebbe mai cercato di capire il suono o il calore o la materia oscura o la luce o le bolle di sapone, non ci fosse l'immaginazione a far da compagna di strada agli scienziati. Trovo spesso un aforisma di Richard Feynman (da "Fisica dello spazio-tempo", Zanichelli, Bologna, 1996) c: «La nostra immaginazione è tesa al massimo; non, come nelle storie fantastiche, per immaginare cose che in realtà non esistono, ma proprio per comprendere ciò che davvero esiste.» Poi inizio a leggere la splendida opera del Nobel per la fisica 1965, "La Fisica di Feynman" e nell'introduzione al primo volume (Zanichelli nel 2001) mi imbatto in queste parole, che definirei senza esitazione, maestose, sacre, definitive. Parole importanti in quanto