28 gennaio 2021

Lo specchio di Viganella: la luce non arriva? la riflettiamo. The Viganella mirror: light does not come? we reflect it

Lo specchio di Viganella [visitossola.it]

Provate a immaginare di vivere in un paese di montagna in cui la luce del sole sparisce per qualche mese. Vi rassegnate o cercate una soluzione? Nel borgo italiano di Viganella, in Piemonte, hanno scelto la seconda. Dall’11 novembre (il giorno della cosiddetta "Estate di San Martino") al 2 febbraio (festa della Candelora), le montagne impediscono ai raggi del sole di raggiungere l'abitato. 
Nella qui sotto: il profilo della valle con in grigio la zona non illuminata dal sole al mezzogiorno del 21 dicembre (Solstizio Invernale) ovvero quando il sole è più basso sull'orizzonte.

Così, nel 1999, il sindaco Pier Franco Midali sottopone il problema allo gnomonista (esperto di traiettorie solari) Giacomo Bonzani che stava progettando una meridiana da disporre su una parete della chiesa di Viganella. I due interpellano un ingegnere dell'Università di Genova, Emilio Barlocco, titolare di un brevetto in tema di illuminazione delle gallerie autostradali e dopo la progettazione e la realizzazione dello specchio di 8 metri per 5, nel nel 2006 si arriva all'installazione della fonte di luce artificiale a 1100 metri di quota per illuminare il villaggio.



A Viganella, che ora fa parte del Comune di Borgomezzavalle, si organizzano escursioni fino allo specchio.

Nel film "C'è tempo" (film del 2019 con Stefano Fresi, regia: Walter Veltroni) uno dei protagonisti di mestiere fa l'osservatore di arcobaleni e il lucidatore dello specchio di Viganella.


The Viganella mirror
 (visitossola.it)

The hamlet of Viganella, today part of the municipality of Borgomezzavalle, lies halfway up the slope in the narrowest part of the Antrona Valley. Especially in the colder months, this position doesn’t allow the sun’s rays to warm up the beautiful stone buildings in the town. Until 2006, from 11th November to 2nd February each year its inhabitants were left unable to enjoy a ray of sunshine: 83 days of shade, cold and darkness.
The ingenious idea to alleviate the discomfort of the population was carried forward by far-sighted administrators and technicians who designed and made a special mirror. Positioned at an altitude of 1100 metres (3609 ft), this huge translucent steel mirror today reflects the sun’s rays onto the square in Viganella.
Viganella was the first place in the world to scientifically “change” climatic conditions, artificially bringing the sun where nature had never succeeded before. It is perhaps for this reason that television crews and journalists from all over the world (CNN, BBC, Al Jazeera and many others) came to the Antrona Valley to witness the incredible history of the Viganella mirror. 

Lo specchio che illumina Viganella (foto: Francoerbi)



Nel 2012 a Rjukan in Norvegia, hanno seguito l'esempio di Viganella 



The sun mirror in Rjukan [visitnorway.com]



Nessun commento: