12 ottobre 2006

Libia: il pc da 100 dollari per tutti i bambini.

pc a manovella
Pc a manovella. Computer da 100 dollari. Arma letale contro il Digital Divide. Se ne parla da qualche anno: è il progetto One Laptop Per Child presentato il 28 gennaio 2005 da Nicholas Negroponte (che pochi giorni dopo ha lasciato il Media Lab del MIT per dedicarsi totalmente a questa iniziativa) al World Economic Forum di Davos. Successivamente, in occasione del Forum Mondiale dell'Onu per la società dell'informazione sui temi del Digital Divide e della diffusione dell'ICT (WSIS, Tunisi, 16-18 Novembre 2005) Kofi Annan, allora segretario dell'ONU, dichiarò: "La scommessa è quella di rendere i bambini liberi di impostare attivamente il proprio percorso culturale".
L'obiettivo dell'iniziativa è ambizioso: raggiungere con i portatili da 100 dollari ogni bambino del mondo, a partire dai paesi in via di sviluppo, per tentare di garantire l'accesso globale alla conoscenza.
I laptop sviluppati dal gruppo di Negroponte sono equipaggiati con software open source e possono essere alimentati con batteria interna (la cui ricarica può avvenire mediante una dinamo azionata a manovella, per mezzo di una batteria di auto, o con un normale trasformatore di rete).
One Laptop Per Child Attendiamo di conoscere ulteriori dettagli. Intanto il Sole 24 ore (oggi, 12 ottobre 2006) ha segnalato un accordo tra Governo di Tripoli e "One Laptop Per Child" siglato allo scopo di dotare tutti i bambini libici del rivoluzionario portatile a batteria. L'articolo ("In Libia un Pc a ogni bambino", pag. 8) informa che l'accordo è stato stipulato allo scopo di "investire 250 milioni di dollari e ricevere in cambio 1,2 milioni di portatili entro il 2008, compresi di installazione, supporto tecnico e collegamento satellitare" e aggiunge: "Muhammar Gheddafi, che ha incontrato Negroponte nel corso dell'estate, starebbe inoltre considerando acquisti per conto di altri Paesi africani poveri."

U.S. Group Reaches Deal to Provide Laptops to All Libyan Schoolchildren (New York Times, 11 ottobre 2006)
SAN FRANCISCO, Oct. 10 — The government of Libya reached an agreement on Tuesday with One Laptop Per Child, a nonprofit United States group developing an inexpensive, educational laptop computer, with the goal of supplying machines to all 1.2 million Libyan schoolchildren by June 2008.

Le risposte di Negroponte (Presidente One Laptop per Child) alle domande più frequenti (in italiano).

Da RaiNews24:
Libia. Accordo no-profit con Usa: 1,2 milioni di pc per studenti

Da Wikinotizie:
- 16 marzo 2006: Bill Gates attacca il pc dei poveri
- 17 novembre 2005: Debutta il computer portatile a manovella a soli 100 dollari

Nessun commento: