23 giugno 2010

Tre mie piccole creazioni a Pulascienze (21-27 giugno 2010)

logo pulascienza Il mio Finis Sardiniae e i miei due trilobiti esposti a "PolArtist" la mostra collettiva d'arte contemporanea dei ricercatori che lavorano nel parco scientifico e tecnologico della Sardegna, a 45 km da Cagliari. Una mostra allestita in alcune sale dell'edificio 2 del parco, nell'ambito della manifestazione "Pulascienze. La scienza in piazza". L'evento, organizzato da Alessandra Corda emameli handmade Nicoletta Zonchello (Sardegna Ricerche) in collaborazione con il Comune di Pula, si svolge dal 21 al 27 giugno 2010 tra il centro della cittadina turistica e il parco scientifico e tecnologico della Sardegna (Polaris). La mostra (allestita da Vincenzo Giuliani) presenta un vasto assortimento di stili e modalità espressive, frutto della creatività di persone che lavorano in centri di ricerca, laboratori, aziente tecnologiche.
Espongo con piacere le mie due riproduzioni di trilobiti del Cambriano e la mini installazione "Finis Sardiniae". mameli handmade Le prime due opere sono frutto di una ricerca durata alcuni mesi per arrivare immaginare forme, colori e movenze di alcune delle più straordinarie creature che hanno popolato la Terra circa 500 milioni di anni fa. Questi esseri hanno vissuto una delle più affascinanti pagine della storia del nostro pianeta: l'esplosione cambriana, ovvero la nascita di molti dei maggiori phyla di animali complessi e la differenziazione di altri gruppi, avvenuta circa 530 milioni di anni fa.
I due trilobiti li ho immaginati arancioni, dato che i colori dei fossili non giungono fino a noi e la fantasia ha piena libertà. Ho scelto questo colore anche per un altro motivo: se è vero che la fortissima pressione evolutiva manifestatasi in quel periodo (tra 520 e 505 milioni di anni fa) sarebbe stata causata dalla nascita della vista, allora tutte le ipotesi sui colori potrebbero essere valide. Quindi perché escludere proprio l'arancione? mameli handmade Per realizzarli ho usato diversi materiali: un contenitore di plastica per lame di rasoio, tappi di bottiglia e das, per il piccolo Neoasaphus kowalewski; cartapesta e colla vinilica per Hallucigenia. Infine ho steso la vernice acrilica arancione con il pennello. Per ideare Hallucigenia è stata illuminante la lettura del capolavoro di Stephen Jay Gould (La vita meravigliosa) e di altre sue ricerche (come "The Reversal of Hallucigenia" Natural History 101, Jan. 1992, 12-20). Per approfondire sui trilobiti cui mi sono ispirato: Hallicigenia, creatura delle meraviglie (linguaggiomacchina 29 marzo 2009) e: Order Asaphida (Neoasaphus kowalewski).
La terza opera rappresenta la scena centrale del romanzo di Enrico Pili "Prima che passi la notte. Finis Sardiniae" (Scuola Sarda Ed. 2009) mameli handmade nella quale l'uomo vestito di pelli con il boccale in mano e il cartello al collo (finis sardiniae, appunto) accanto alla statua di Carlo Felice. Materiale: basamento di alluminio di un vecchio hard disk, lana d'acciaio usata, due tappi di sughero, un giocattolo rotto, una stampa della foto della statua di Carlo Felice, vernice e colla vinilica. E i soliti colori acrilici. Nel libro di Pili si parla proprio di un barbone che al collo aveva appeso un cartone bianco con la scritta nera "Finis Sardiniae". Per approfondire: La pipa dimenticata. Finis Sardiniae (L'unione Sarda, 11 aprile 2009).

Nessun commento: