10 luglio 2010

Premio a Budapest per gli ingegneri di Cagliari e il loro sistema di raccolta dello zafferano

La raccolta dello zafferano, il piccolo fiore dall'enorme valore, si arricchisce di un nuovo dispositivo ("per l’eventuale automazione dell’intero processo, dalla mondatura e posa dei bulbi fino al confezionamento") ideato da alcuni ricercatori del Dipartimento di Meccanica dell'Università di Cagliari: Andrea Manuello, Costantino Falchi, Rinaldo Pinna e Roberto Ricciu. Il sistema (“An integrated device for saffron flowers detaching and harvesting”) è stato premiato durante la conferenza RAAD 2010 (Robotics in Alpe-Adria-Danube Region) a Budapest il 25 giugno con un riconoscimento internazionale. Il progetto, inserito nei programmi della "Rete regionale per l’innovazione" e provato sul campo a San Gavino Monreale (area di coltivazione dello “Zafferano di Sardegna” con marchio Dop), dimostra che è possibile produrre macchine agevolatrici a basso costo.
premio dimeca zafferano

Nessun commento: