23 dicembre 2010

Picco del petrolio vicino o lontano?

world energy outlook Nel novembre 2009 l'Agenzia internazionale per l'energia (Aie) dei paesi Ocse ha presentato il rapporto "World energy outlook 2008" (Weo2008). Secondo il rapporto il picco del petrolio estratto dai giacimenti in attività è già stato raggiunto, mentre il picco globale potrebbe essere rimandato oltre il 2030 a patto che si estragga con tecniche che richiedono spese maggiori: ventiseimila miliardi di dollari. La produzione globale oggi arriva a circa 85 milioni di barili al giorno (il medesimo livello del 2004).

Nel rapporto 2009 (presentato il 9 novembre 2010) World Energy Outlook 2010 leggiamo: «Nello Scenario Nuove Politiche, la produzione complessiva non raggiunge il picco entro il 2035, anche se vi si avvicina. Nello Scenario 450, invece, una domanda petrolifera più debole comporta che il picco di produzione venga raggiunto poco prima del 2020, a 86 mb/g, per poi cedere il passo ad una riduzione sostenuta. Di conseguenza, i prezzi del greggio previsti in questo scenario risultano essere molto più bassi. Il messaggio è chiaro: se i governi agissero in modo più incisivo di quanto attualmente programmato per promuovere un uso più efficiente del petrolio e lo sviluppo delle alternative, allora la domanda petrolifera potrebbe iniziare a rallentare entro un orizzonte temporale limitato, e di conseguenza il picco produttivo sarebbe raggiunto presto. Questo picco non sarebbe determinato da scarsezza di risorse. Ma se i governi non faranno nulla o poco più di quanto stiano attualmente facendo, la domanda continuerà ad aumentare, i costi cresceranno e il peso economico del consumo di petrolio aumenterà, così come la vulnerabilità ad impreviste crisi di offerta e l’ambiente nel suo complesso verrà seriamente danneggiato».

«Il paradigma della crescita non supererà il picco del petrolio» (Il sole 24 ore, Luca Salvioli, 3 settembre 2009)

It's official: The economy is set to starve. Part I: It's the End of the Oil As We Know It... Part II: Scouring the Globe for Fuel
Part III

Has Peak Oil Arrived? (Nasdaq, 20 luglio 2010, Brendan Coffey)

Nessun commento: