07 gennaio 2011

Doppio riuso: il biberon e la stella di natale

biberon e stella di natale Avete un biberon che non usate più? La stella di Natale sta per finire il suo tempo? Ecco il BibeFior, una proposta per riusare entrambi. Ovviamente vale per qualsiasi tipo di fiore.
Osservazioni sull'equilibrio del BibeFior. L'inconveniente dei vasi molto leggeri e a bocca larga, come i bicchieri o i barattoli di plastica, è costituito dalla libertà con la quale i gambi si spostano, per gravità, verso i bordi. E quando lo sbilanciamento è tale che la linea staccata dal baricentro cade fuori dalla base d'appoggio il bicchiere e il barattolo si rovesciano. Questa è la ragione per la quale la base dei vasi è solitamente pesante. Bibe-Fior 2011 Con BibeFior l'inconveniente viene superato grazie alla ghiera di plastica bianca (stringi-tettarella): il gambo del fiore va a occupare lo spazio lasciato libero dalla tettarella e in questo modo viene sostenuto, lontano dai bordi, scongiurando il rischio di sbilanciamento. Le strategie anti caduta sono infatti tre: o si abbassa il baricentro geometricamente (ma non possiamo agire sulla statura dell'oggetto) o lo si abbassa aumentando il peso specifico della parte sottostante (ma non abbiamo voluto inserire piombini nell'ex biberon) oppure si cerca di evitare che il corpo (i petali in questo caso) si possa allargare oltre la base d'appoggio (ed è quello che abbiamo fatto).

PS non dimenticate l'acqua!
Andrea Mameli, linguaggiomacchina.it (7 gennaio 2011)

Nessun commento: