27 dicembre 2011

Quando arriva il momento di dire addio a Babbo Natale

Mente e Cervello dicembre 2011 Scoprire che "Santa Claus" non esiste e che Babbo Natale è solo un simulacro vuoto può rappresentare una delusione insanabile. Ma per affrontare questo passo cruciale nell'itinerario che porta al mondo degli adulti il sociologo francese Gérald Bronner suggerisce "una rottura progressiva” che possa consentire al bambino di prepararsi ad affrontare la verità.
In un articolo pubblicato nel numero di dicembre del mensile "Mente e Cervello" Bronner sottolinea che questa tappa della costruzione del sé non abdrebbe sottovalutata in quanto non si tratta solo di infrangere un mito dell'infanzia ma di una condizione che attiene i legami con le persone che lo circondano, che poi sono le persone che gli hanno mentito.
Il sociologo francese evidenzia che sottovalutare l'importanza di Babbo Natale significa anche sottovalutare le capacità logiche del bambino,

Babbo Natale, addio (moebiusonline.eu 26 dicembre 2011) Federico Pedrocchi, Chiara Albicocco e Ilaria Canobbio intervistano Marco Cattaneo (Mente e Cervello)

Nessun commento: