20 giugno 2012

Due giorni di fuoco il 21 e 21 giugno 2012. Previsione Ibimet-Cnr.

Da una nota meteo dell'Istituto di biometeorologia del Cnr di Roma relativa all'ultima decade di Giugno, di Massimimiliano Pasqui (Ibimet-Cnr). Il vasto campo di alta pressione che si estende su tutto il Mediterraneo produrrà il massimo impatto dell’ondata di calore sull'Italia nei prossimi due giorni. Tra il 20 e il 21 le temperature massime supereranno i 35° C al nord e i 38° C al sud e non si escludono punte prossime ai 40°C in Puglia, Sicilia e Sardegna. L’evoluzione futura appare caratterizzata da due fasi distinte. Un primo cedimento del campo di alta pressione potrebbe iniziare dalla giornata di venerdì 22 Giugno quando il passaggio di una perturbazione Atlantica a ridosso delle Alpi porterà una lieve diminuzione delle temperature al nord e temporali più probabili sulle regioni nord orientali. Sempre da venerdì le regioni del versante Tirrenico centrale potrebbero avere un beneficio per effetto di una moderata ventilazione da nord-ovest che potrebbe attenuare la calura. Le rimanenti regioni centro meridionali potrebbero beneficiare poco significativamente di questo cambiamento, rimanendo nell’influenza diretta dell’anticiclone. A partire da lunedì 25 Giugno le previsioni indicano una nuova fare di rafforzamento dell’alta pressione che non dovrebbe però determinare una nuova ondata di calore. Le temperature, infatti, sebbene elevate dovrebbero rimanere diffusamente al di sotto dei 35°C, con qualche sporadico picco superiore solo sulle estreme regioni meridionali. L’attuale circolazione atmosferica anticiclonica si interromperà solo negli ultimi giorni di Giugno, quando si prevedere un deciso cedimento dell’alta pressione con conseguente ingresso di masse d’aria di origine Atlantica le quali, oltre a determinare una più diffusa riduzione delle temperature su gran parte dell'Italia, potrebbero portare una maggiore ventilazione da nord ovest e temporali anche sulle regioni centro-settentrionali.


I bollettini giornalieri (per alcune città italiane) con il livello di allerta previsto per le ondate di calore viene pubblicato nel sito del Ministero della salute dal 15 maggio al 15 settembre.


P. S. Aggiornamento da Cagliari: il 20 giugno alle 17 vento moderato da sud, temp. 31 gradi, umidità 60%. Alle 20 e 30 vento debole da sud est, temp. 26 gradi, umidità 50%.

Nessun commento: