17 agosto 2012

Misurazioni distribuite. Progetto EveryAware: zainetto rileva-smog.

Misurare l'inquinamento con un gran numero di piccole centraline sparse nel territorio, con il motto "Citizens a sensors". È l'obiettivo del progetto EveryAware finanziato dal Settimo programma quadro dell’Unione europea, realizzato dal Dipartimento di Fisica dell’Università di Roma La Sapienza, dalla Fondazione Isi, dall’istituto di ricerca belga Vito, dal centro di ricerca tedesco L3s e dall’inglese University College of London, Geographical Information Science (GIScience). In altre parole il progetto EveryAware intende sviluppare tecniche di monitoraggio ambientale distribuite e poi constatere se la fornitura di tali informazioni comporta mutamenti nel comportamento.
Lo zainetto misura smog, denominato sensorBox, sviluppato dall'azienda italiana Csp-Innovazione, è uno strumento portatile che permette di misurare l’inquinamento atmosferico. In particolare le concentrazioni di anidride carbonica, monossido di carbonio, ossidi di azoto e ozono, quelle che si possono incontrare nel percorso urbano a piedi, in bici, in auto, bici. Con il Gps il percorso di rilevamento può essere visualizzato su una mappa che mostra il tragitto dell'utente e i valori ambientali rilevati. I dati raccolti vengono inviati al server per mezzo di uno smartphone. Nell'ambito del progetto EveryAware è stata organizzata la prima edizione di SeGiochiFaiScienza, il 9 giugno 2012 a Roma (libreria Assaggi).
Andrea Mameli www.linguaggiomacchina.it 17 Agosto 2012
Citizens as sensors: the world of volunteered geography

Nessun commento: