17 agosto 2012

(Ri)Scoprire la Montagna. Due progetti della Provincia Autonoma di Trento

La guida mostra bossili della Grande Guerra. Escursione sul monte Calisio, 13 Agosto 2012. Foto: A. Mameli
Residuati della Grande Guerra dalle mani della guida, 13/8/2012.


Può apparire strano che in un territorio come quello della provincia di Trento si senta il bisogno di portare i ragazzi in montagna.
Ma evidentemente chi ama il proprio territorio avverte una distanza da colmare.
E che questo bisogno sia vivo lo dimostra la grande quantità di iniziative di promozione della conoscenza della montagna tra i ragazzi presentate oggi nella sala stampa della Provincia autonoma di Trento: una guida per i bambini dedicata ai sentieri della Grande Guerra in Vallarsa e un corso di formazione per insegnanti.

La Montagna dei Ragazzi è una collana di guide storico-escursionistiche indirizzata ai ragazzi, per imparare a conoscere la montagna trentina attraverso la Grande Guerra: il progetto realizzato dall'Accademia della Montagna del Trentino in collaborazione con il Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto.
In preparazione del Centenario della Grande Guerra in Trentino è stato inoltre ideato il progetto "La montagna dei ragazzi. Lungo i sentieri della Grande Guerra": una collana di guide storico escursionistiche che copriranno tutto il territorio del Trentino. Il primo volume della collana (Egon Zandonai editore, illustrazioni di Tommaso Sega) è dedicato alla Vallarsa. Il progetto sarà sperimentato sul campo il 31 agosto proprio in Vallarsa, nell'ambito della manifestazione “Tra le Rocce e il cielo”: escursione guidata dedicata a ragazzi e famiglie, con partenza alle 16 dal Campo trincerato di Matassone.
Il corso di formazione per insegnanti del Primo Ciclo. L'Accademia della Montagna, in collaborazione con il Centro Formazione Insegnanti di Rovereto, organizza un corso di formazione per insegnanti del primo ciclo di istruzione dedicato alla didattica dell’educazione alla montagna: “Scuola in montagna, per conoscerla amarla percorrerla”.
Il corso residenziale, riservato a 22 docenti, si svolgerà a Sant’Orsola Terme dal 30 agosto al 2 settembre. Argomento delle lezioni: tecniche di ricerca sul campo, escursione e raccolta di campioni, immagini e testi, classificazione dei reperti in laboratorio. L’obiettivo è imparare tecniche per leggere e descrivere la montagna guidati da docenti esperti e attraverso il confrontanto delle esperienze e delle scoperte effettuate sul campo dagli stessi partecipanti. Uno dei risultati del corso sarà la produzione di un quaderno di lavoro da utilizzare nelle classi e da condividere con altri colleghi. Alla fine dell’anno scolastico i partecipanti al percorso (insegnanti e ragazzi) porteranno al primo “Congresso dei ragazzi per la montagna” i risultati del lavoro svolto in classe e gli oggetti prodotti. La sera del 30 agosto alle ore 20.30 presso la scuola elementare di S. Orsola una conferenza aperta al pubblico del professor Marco Dallari ordinario di Pedagogia Generale e Sociale all’Università di Trento, direttore del Laboratorio di Comunicazione e Narratività presso il Dipartimento di Scienze della Cognizione e della Formazione di Rovereto dal titolo: "Figure, Metafore, Simboli dell'Ambiente Naturale: Cartoline dalla Montagna".


Andrea Mameli, blog Linguaggio Macchina, 17 Agosto 2012

 Approfondimenti:

Nessun commento: