17 luglio 2013

Laser al posto delle corde. Arpa elettronica ideata da due studenti dell'ITI Angioy di Sassari (in finale a "InvFactor-anche tu genio! 2013")

Alla finale del concorso per studenti inventori delle scuole superiori di tutta Italia "InvFactor-anche tu genio 2013" ci sarà anche l'Istituto Tecnico Industriale Angioy di Sassari con l'invenzione di Andrea Fenu e Antonio Solinas: "The laser harp".
La giuria premierà tre invenzioni il 26 settembre, tra le nove selezionate.
Il concorso è organizzato dall’Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali del Consiglio nazionale delle ricerche (Irpps-Cnr) insieme alla Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Il progetto dei due studenti sassaresi ha portato alla costruzione di un'arpa elettronica con raggi laser al posto delle corde e nella quale suoni vengono generati con una scheda Arduino connessa con un computer (in cui sono installate un'applicazione sviluppata in MS Visual C# e una in C++) dotato di casse acustiche.
Nel video i due studenti-inventori Andrea Fenu e Antonio Solinas presentano The laser harp:


Andrea Mameli www.linguaggiomacchina.it 17 Luglio 2013

6 commenti:

mrtrix ha detto...

Non credo si a una loro invenzione: http://www.stephenhobley.com/blog/laser-harp-2009/

mrtrix ha detto...

In realtà esiste già un progetto del genere, risalente a qualche hanno fa: http://www.stephenhobley.com/blog/laser-harp-2009/

mrtrix ha detto...

Altra fonte: http://harplaser.blogspot.de/

Anonimo ha detto...

Mrtrix, avrai anche ragione, ma il nostro progetto si evolve con altri scopi e vede l'arpa sotto altri punti di vista. Per altro, il software e i materiali utilizzati sono differenti. Non è solo uno strumento musicale, ma si sta evolvendo in altri modi che terremo riservati fino al giorno della presentazione. ;))

Antonio Solinas (Tonippo) ha detto...

mrtrix, avrai anche ragione, ma il nostro progetto si sta evolvendo seguendo altre strade. L'arpa non è più solo uno strumento musicale, ma ora è adatta a svolgere altri compiti che possono agevolare diversi aspetti della vita quotidiana. Per altro, sia il software che i materiali utilizzati sono radicalmente diversi. Terremo le novità segrete fino al giorno della presentazione. ;))

Antonio Solinas (Tonippo) ha detto...

In fondo a noi fa piacere metterci in gioco e sperimentare, non ci vedo niente di male, rimane sempre una valida alternativa al giudicare vita natural durante :)