28 novembre 2013

Perottina mon amour (e premio Perotto-Zucca)

 
Programma101, il calcolatore Olivetti prodotto fra il 1965 e il 1971, mi affascina. A partire da quando raccontai la sua storia su Linguaggio Macchina (il 4 Ottobre 2005): Ottobre 1965: nasce il primo Personal Computer. E' italiano. Non avrà seguito.
Vederne una in bella mostra nei locali del Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche dell'Università di Cagliari è stata una bella sorpresa.
Anche perché (come si vede nelle foto) alla Perottina hanno associato una copia del mio articolo di 8 anni fa: La Perottina compie 40 anni (L'Unione Sarda, 30 ottobre 2005)

E due estati filmai quella esposta nel Museo della Scienza e della Tecnica:



All'inventore della P101, Pier Giorgio Perotto, e a Tarcisio Zucca Alessandrelli (ingegnere della Fiat innamorato dell’Information Technology), è dedicato il premio per l'innovazione nell'ICT "Perotto-Zucca"

Oggetto del premio: un'idea che concretizzi un utilizzo innovativo dell'ICT presentata da giovani nei settori delle tecnologie dell'informatica e delle comunicazioni che risiedono e/o operano in Italia. Particolare attenzione sarà rivolta anche a contenuti con finalità socialmente utili.
La documentazione può essere costituita da estratti da: tesi di laurea, documenti di ricerca, prototipi, business plan imprenditoriale.

Il Premio Perotto-Zucca, edizione 2013, è rivolto a giovani con età non superiore ad anni 30 (alla data del 31 Dicembre 2012) residenti o stabilmente dimoranti/operanti in Italia e che operano singolarmente od in Gruppi. 

Premi:
  • 1° premio di € 10.000 (diecimila)
  • 2° premio di € 5.000 (cinquemila)
  • 3° premio di € 3.000 (tremila)
  • premio speciale ASPHI di € 4.000, che andrà a premiare il lavoro più aderente alla missione della Fondazione ASPHI di promozione della partecipazione delle persone con disabilità in tutti i contesti di vita, attraverso l'uso dell'ICT.








Nessun commento: