08 novembre 2014

"C'era una volta il web". Con Marelli dentro Internet

Aiuto, hanno taggato Biancaneve! Chi si ricorda la password? Niente paura: c'è Monica Marelli. Laureata in fisica, giornalista e scrittrice, amante dei gatti e dei film di Tarantino, ieri mattina nel teatrino di Monte Claro ha spiegato agli studenti delle superiori come funzionano la Tac e la Pet. Questa mattina, alle 9 e alle 10 e 30 nell'aula didattica dell'ExMà, Monica Marellli farà giocare (oggi si dice interagire) il pubblico dell'ExMà (classi delle scuole medie e cani sciolti, pardon gatti) con le parole chiave dell'era digitale. La traccia è nel suo penultimo libro: “Hanno taggato Biancaneve. C'era una volta... il web” (Editoriale Scienza).
Ma allora siamo dentro un incantesimo da svelare?
«In un certo senso sì perché noi usiamo tantissime cose dal cellulare, alla tv interattiva, al gps spesso senza sapere cosa c'è dietro. E a volte non conosciamo neppure il significato delle parole che ci siamo abituati a usare.»
Oggi all'Exmà sarà tutto un gioco di parole?
«È vero che sono termini che provengono dalla lingua inglese ma c'è anche un aspetto linguistico da non trascurare: in molti casi non esiste una parola italiana corrispondente, come spam, taggare, flashmob. Nessuno usa la parola corrispondente a password. Ormai ci siamo arresi all'universalità di questi termini.»
Allora cosa c'entra Biancaneve?
«Lo specchio magico è la metafora di Internet, dove c'è una la strega cattiva che consulta la rete e insegue le tracce elettroniche lasciate da Biancaneve. Come succede a noi tutti i giorni.»
E la mela avvelenata?
«Biancaneve nella favola moderna , come capita spesso anche alle ragazze più giovani, viene ingannata da un falso sito di Cake Design consultato per organizzare la festa di compleanno. Così entra in scena la torta avvelenata, che viene consegnata da un fattorino che invece è la strega travestita. Morale: non fidiamoci di tutti i siti che incontriamo!»
E i nani?
«I nani a differenza della favola classica non estraggono diamanti ma silicio: il cuore di ogni oggetto elettronico.»
C'è posto anche per il Principe Azzurro?
«Certo: è il tecnico dell'Adsl o della fibra, che ci salva dalla temuta condizione di restare senza connessione. Lui arriva, estrae uno smartphone collegato con uno stetoscopio, e verifica se è morta oppure no. Il resto lo sapete.»
Monica Marelli ha pubblicato “La fisica di 007” per la casa editrice Scienza Express. “La fisica del Miao”, “La fisica del Bau” e “La fisica delle ragazze” per Editoriale Scienza. E il 12 Novembre l'editore De Vecchi pubblica il suo decimo libro.

Andrea Mameli (articolo pubblicato nella pagina della Cultura del quotidiano L'Unione Sarda il 7 Novembre 2014)

Nessun commento: