30 gennaio 2015

Sensori magnetici a livello molecolare. Uno studio pubblicato su Nature Nanotechnology il 26 Gennaio 2015

Scanning Tunnelling Microscope (STM) image of iron phtalocyanin
In uno studio pubblicato il 26 Gennaio su Nature Nanotechnology - Tunable magnetoresistance in an asymmetrically coupled single-molecule junction - un gruppo di ricercatori del London Centre for Nanotechnology e dell'Università di Liverpool illustra come si può controllare magneticamente una corrente che attraversa una singola molecola. 
Si tratta di un passo importante verso lo sviluppo di sensori di campo magnetico per dischi rigidi molto più piccoli di quelli attuali. Riscire a rendere le aree magnetiche in un hard disk più piccole significa aumentare la capacità di archiviazione del un disco rigido senza doverlo ingrandire, ciò richiede ovviamente un sensore di dimensioni minori.






 

Nessun commento: