04 gennaio 2012

Il 2011 terzo nella classifica degli anni più caldi, dal 1800 a oggi

termometro a corda Il 2011 si classifica al terzo posto tra gli anni più caldi dal 1800 ad oggi, alla pari
con il 2000. Lo attestano i rilevamenti della Banca dati del Gruppo di climatologia storica dell'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche (ISAC-CNR) di Bologna.
L'anno appena concluso ha fatto registrare un'anomalia di un grado sopra la media del periodo di riferimento 1971-2000. A contribuire a questo record sono state soprattutto la primavera e l'autunno (rispettivamente quinta e quarta più calde degli ultimi due secoli). I mesi più caldi del 2011 sono stati settembre (secondo) e aprile (terzo). Oltre a essere stato un anno molto caldo il 2011 è risultato anche abbastanza secco, con un 13% di precipitazioni in meno rispetto alla media di riferimento, che lo colloca al 20-esimo posto tra gli anni meno piovosi dal 1800 ad oggi. Nello stesso periodo l'anno più freddo è stato il 1816 (-2.63).
Ecco la graduatoria dei primi 15 anni più caldi che vede in testa il 2003, con un'anomalia di +1.22

  1. 2003
  2. 1994
  3. 2000 e 2011 pari merito
  4. 2007
  5. 2001
  6. 2002
  7. 2009
  8. 2008
  9. 2006
  10. 1997
  11. 1999
  12. 1990
  13. 1998
  14. 2004

Nessun commento: