06 gennaio 2013

Il viaggio delle sonde Voyager continua: con loro una rappresentazione di vita e cultura terrestre

Le due sonde Voyager, quasi 36 anni dopo aver lasciato il nostro pianeta, stanno uscendo dal Sistema Solare, e si addentrano nello spazio interstellare.
In questo momendo il Voyager 1 (lanciato da Cape Canaveral il 20 Agosto 1977) dista dalla Terra 18.500.239.300 km mentre il Voyager 2 (lanciato il 5 Settembre 1977) è lontano 18.396.335 km.
Basta leggere queste due distanze per capire: 1) quando siamo piccoli (in confronto al Sistema Solare), 2) quanto siamo straordinari (dato che fino a questo momento non abbiamo notizia di altri abitanti dell'Universo), 3) quanto sono meravigliose la scienza e la tecnologia che ci permettono di mandare delle sonde tanto lontano.
Nelle sonde è stato inserito un disco (Voyager Golden Record) contenente saluti in 55 lingue, musiche, suoni e 115 immagini. Il disco rappresenta un'evoluzione della "placca del Pioneer".
Il contenuto del Golden Record, selezionato da un comitato presieduto Carl Sagan, ha l'obiettivo di esemplificare l'ampia varietà di vita e cultura della Terra. Sono presenti anche le istruzioni, in linguaggio simbolico, che spiegano come far funzionare i dischi: ma gli eventuali alieni le capirebbero?
Chissà se lo sapremo mai...



Andrea Mameli www.linguaggiomacchina.it 6 Gennaio 2013


Greetings to the Universe in 55 Different Languages (NASA, voyager.jpl.nasa.gov)

The Voyager Golden Record: “To the makers of music — all worlds, all times” (The iCrates Magazine, Jan. 21, 2012)

What Is on Voyager’s Golden Record? (Megan Gambino, Smithsonian.com, April 23, 2012)

Nessun commento: