25 maggio 2013

Riscoprire una pellicola di 35 anni fa. Grazie alla Cineteca Sarda.

Nel 1978 m'impossessai della cinepresa super 8 di mia mamma e girai alcune scene di quello che doveva essere un film con protagonisti due gatti. Ma i gatti (la mia feroce Titti e la tigre del mio amico Luca Daga, Pallina) non ne volevano sapere di seguire le mie direttive.
Quel film è rimasto dimenticato a casa dei miei per più di trent'anni, fino a quando, vuotando i cassetti, mi sono imbattuto nella pellicola.
Allora mi sono ricordato di aver letto che la Cineteca Sarda - Società Umanitaria di Cagliari - digitalizza filmati a partire da qualsiasi formato, e mi sono rivolto a loro.
Solo in questo modo ho potuto rivedere quelle immagini. Anzi, sinceramente non me le ricordavo proprio, dato che in casa mia non c'è mai stato un proiettore per film super 8... Quindi probabilmente non le avevo mai viste prima d'ora e ricordavo vagamente questa storia. Un secondo video contiene immagini girate da mamma sul Gennargentu. Tranne me tutte le persone che si vedono in quelle immagini (babbo, mamma, mio fratello e due miei zii) non sono più in vita. L'emozione è stata enorme e con essa ho provato un fortissimo senso di gratitudine nei confronti degli splendidi operatori della Società Umanitaria di Cagliari (e della Regione Autonoma della Sardegna che finanzia il progetto "La tua memoria è la nostra storia”).
Ecco di seguito alcuni fotogrammi dal film "Titti la belva". Nel ciak si legge: protagonista: Titti Mameli, Coprotagonista: Pallina Daga, Regista: Andrea Mameli.

"La tua memoria è la nostra storia” a mio avviso è un progetto di enorme valore culturale (per il repertorio di immagini che sta costruendo) e sociale (perché offre la possibilità di rivedere, con nuove tecnologie, le immagini altrimenti destinate a restare in un armadio o peggio a perdersi per sempre).
Per informazioni: Società Umanitaria Cineteca Sarda (Viale Trieste 118, 09123 Cagliari) telefono: 070280367 e-mail: umanitaria@lacinetecasarda.it
Andrea Mameli www.linguaggiomacchina.it 25 Maggio 2013
  P.S. Ho pensato intensamente al Senso del Ciak nel 2011, dopo averne visto uno vero in azione...

Nessun commento: