23 aprile 2014

Hubble: 24 anni il 24 Aprile. Troppo presto per andare in pensione.

Nebulosa Testa di Scimmia, NGC 2174, vista da Hubble
In fondo rappresenta l'essenza del desiderio di ogni astronomo: vedere sempre più lontano e sempre meglio. Il telescopio Hubble ha fornito all'umanità uno dei suoi più grandi progressi in questo senso grazie al fatto che orbita attorno alla Terra e quindi non incontra l'atmosfera che nei telescopi terrestri distorce e frena la luce. Hubble, lanciato il 24 Aprile 1990 dalla missione Shuttle Discovery STS-31, ha una visione dell'universo superiore a quella di qualsiasi telescopio terrestre. Il progetto, sviluppato grazie alla collaborazione tra l'ESA e la NASA, ha affascinato milioni di persone in tutto il mondo grazie alle fotografie del’universo, scelte tra le centinaia di migliaia inviate a Terra. Ma il contributo più importante al progresso scientifico viene dagli strumenti collocati a bordo del telescopio grazie ai quali si pubblicano più di 700 articoli scientifici ogni anno.
Hubble è lungo 13 metri (più o meno quanto un autobus) per quattro metri di larghezza, pesa 11 tonnellate e lo specchio ha un diametro di 2 metri e mezzo. È noto per cinque missioni di manutenzione: la prima nel 1993 per l'installazione di lenti per correggere un difetto di progettazione dello specchio primario (Endeavour STS-61), con l'ultima (Atantis STS-125). Secondo il progetto iniziale Hubble avrebbe dovuto cessare le attività nel 2014 ma sarà lasciato attivo almeno altri due anni.
Non è esagerato affermare che le scoperte di Hubble hanno trasformato il modo in cui gli scienziati vedono l'universo: la sua capacità di dettaglio senza precedenti ha permesso di trasformare le ipotesi astronomiche in certezze reali. Tra le scoperte più significative Hubble ha rivelato l'età dell'universo, circa 13 miliardi e mezzo di anni; ha aiutato a scoprire l'energia oscura, la forza misteriosa che provoca l'espansione dell'universo; ha mostrato varie fasi di evoluzione delle galassie.
Il successo di Hubble risiede anche nella relativa facilità con cui la comunità scientifica. se ne può avvalere: qualsiasi astronomo può presentare una proposta di utilizzo che viene poi vagliata da esperti. I risultati devono poi essere resi pubblici e comunicati alla comunità astronomica.
Il telescopio Hubble è uno strumento che mostra concretamente il significato di collaborazione pacifica della comunità scientifica internazionale. E dato che continua a fornire un contributo importante alla conoscenza bhe, a 24 anni è davvero presto per andare in pensione.

Andrea Mameli, 23 Aprile 2014
nel blog di Daniele Barbieri 
e nel blog Linguaggio Macchina


Per saperne di più





Nessun commento: