28 marzo 2015

Yawunik kootenayi: l'antico predatore riemerso dalle rocce

Yawunik kootenayi [Credit: Robert Gaines]
Yawunik kootenayi è il nome di un nuovo abitante delle acque.
Nuovo si fa per dire, dato che visse 250 milioni di anni prima della comparsa dei dinosauri: è nuovo solo perché è stato scoperto nel 2012 e poi identificato da gruppo di paleontologi dell'Università di Toronto, del Royal Ontario Museum e del Pomona College (California).
Yawunik kootenayi aveva 4 occhi e catturava le prede con le appendici anteriori dotate di estremità sensibili al tatto.
Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Palaeontology e le agenzie giornalistiche stanno facendo girare la notiza "Scoperto uno dei primi predatori, aveva tenaglie e 4 occhi. Vissuto 500 milioni di anni fa, 'padre' di ragni e aragoste" (ANSA, 27 marzo, 18:50). 
E dal punto di vista della comunicazione della scienza si tratta di un caso interessante: l'articolo scienfico perfora la barriera che circonda la comunicazione tra scienziati e raggiunge il pubblico generico, per mezzo degli organi di stampa, del web e dei social. Ogni settimana di articoli scientifici come questo ne vengono pubblicati centinaia, su riviste peer review di tutto il mondo. La decisione delle agenzie di stampa di scegliere quali sono le notizie "importanti" non per niente è banale.
Yawunik kootenayi gen. et sp. nov. ROM 63088. A, photographed in dry, cross polarized light. B, coated in ammonium chloride sublimate. Scale bars represent 5 mm

Yawunik kootenayi è la prima creatura identificata tra quelle rinvenute nel Marble Canyon, un sito paleontologico nella provincia canadese British Columbia all'interno del parco Kootenay. La particolarità è che si trova a soli 40 chilometri dal rinomato sito paleontologico di Burgess Shale (situato nel parco Yohodi) all'interno del quale sono stati trovati i fossili dell'Esplosione Cambriana: 505 milioni di anni fa.

Il nome Yawunik kootenayi è stato scelto in onore dei Ktunaxa, gli originari abitanti del territorio della scoperta: l'attuale parco di Kootenay.
Mentre Yawu'nik è il nome della figura principale della mitologia della creazione dei Ktunaxa.


Andrea Mameli, blog Linguaggio Macchina, 28 Marzo 2015



A large new leanchoiliid from the Burgess Shale and the influence of inapplicable states on stem arthropod phylogeny
Cédric Aria, Jean-Bernard Caron, Robert Gaines



Notizie e riflessioni correlate

Scoperto occhio del Cambriano (mezzo milione di anni fa): era in un museo (Linguaggio Macchina, 1/7/2011)

Occhi di Anomalocaris: chiave evolutiva per l'Esplosione Cambriana? (Linguaggio Macchina, 23/12/2011)

Hallucigenia, creatura delle meraviglie (Linguaggio Macchina, 29/3/2009)

Perché ador Stephen Jay Gould? (Linguaggio Macchina, 23/7/2012)

C'è un essere, vissuto tra il Cambriano inferiore e il Cambriano medio (tra 520 e 505 milioni di anni fa) che mi ha particolarmente colpito, sia per il nome allucinante (Hallucigenia), sia grazie ai disegni di Stephen Jay Gould (La vita meravigliosa. I fossili di Burgess e la natura della storia). Era un abitante di Burgess Shale e ha lasciato ai paleontologi un dilemma non da poco: camminava sulle punte o aveva le punte sulla schiena? Io sei anni fa mi sono divertito a proporre una ricostruzione in cartapesta e pezzi di corrugato, più che altro per gioco. E da allora sono particolarmente attratto da tutto ciò che gravita intorno a Burgess Shale, nel tempo (Esplosione Cambriana) e nello spazio (quindi ora c'è anche Yawunik kootenayi!).
Così, due anni fa, visitando il Natural History Museum di Londra, ho scoperto che il dilemma delle spine non attanaglia solo me:

Ma la mia curiosità trova ancora più soddisfazione cercando in rete: The Seattle Times, Newspaper In Education, "LESSON #4: What am I? Trying to interpret the fossil evidence of an enigmatic species" propone la seguente attività didattica: Correct orientation of drawings for “What am I?” activity.



Nessun commento: