Progetto Cosmic: tecnologie per la sterilizzazione di campioni provenienti da missioni marziane.

Cao Cagliari, 13 marzo 2012 - A seguito del deposito dei brevetti relativi a nuovi processi e tecnologie per l’esplorazione umana di Luna e Marte, il team sardo coordinato da Giacomo Cao e composto da ricercatori dell’Università di Cagliari (Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali) e del CRS4 (Programma Bioingegneria/Settore Biomedicina), ha in corso lo sviluppo di adeguate tecnologie per la sterilizzazione di campioni prelevati durante le future missioni sul pianeta rosso. marte
Il team del prof. Cao svolge tali studi per raggiungere questo obiettivo nell’ambito del progetto COSMIC finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana: “Si tratta di sviluppare una tecnologia” - dice Cao (nella foto a sinistra) - “che rispetti il protocollo previsto dall’Agenzia Spaziale Europea che prevede, per tutto ciò che è entrato in contatto con l’atmosfera marziana, il raggiungimento di temperature maggiori di 500 gradi centigradi per almeno un secondo”.
Lo sviluppo di queste tecnologie consentirebbe un valido supporto allo studio del pianeta rosso in quanto si potrebbero analizzare in sicurezza sulla Terra i campioni prelevati, anche con mezzi robotici, su Marte.
Luna Il team sardo inoltre ha incontrato recentemente il Direttorato Voli Spaziali Umani dell’Agenzia Spaziale Europea ad Amsterdam per approfondire i risultati relativi al progetto COSMIC e valutare ipotesi di collaborazione - il progetto che ha consentito lo sviluppo di due processi, uno per ottenere prodotti (ossigeno, acqua, ammoniaca, fertilizzanti azotati e biomassa edibile) utili al sostentamento degli astronauti durante future missioni spaziali permanenti su Marte, mediante l’utilizzo di risorse reperibili in loco, l’altro per la fabbricazione di elementi (mattoncini) per strutture abitative e/o industriali sul suolo lunare, marziano e/o di asteroide, utilizzando il suolo presente in questi corpi celesti.

Il team del prof. Cao attende infine che il Governo, recentemente impegnatosi in Commissione Industria per il tramite del Sottosegretario Rossi Doria, a seguito della mozione presentata da numerosi parlamentari ed illustrata dall’On.le Pili, comunichi all’Agenzia Spaziale Italiana i propri indirizzi per la prosecuzione del progetto COSMIC, che avrà come futuri obiettivi, tra gli altri, la realizzazione di appositi dimostratori, anche robotizzati, relativi alle tecnologie già brevettate negli anni 2010 e 2011.

Ufficio Stampa Università di Cagliari

Commenti

Post popolari in questo blog

Ogni cosa è collegata: Gabriella Greison a Sant'Antioco il 24 giugno (e non è un caso)

La tavoletta di Dispilio. Quel testo del 5260 a.C. che attende di essere decifrato

Nuova scoperta sulle cause di aritmie cardiache