24 maggio 2012

Microgocce di cristalli liquidi. Video e foto: CNR.

Le microgocce di cristalli liquidi ottenute dai ricercatori dell’Istituto nazionale di Ottica Ino-Cnr di Napoli, dell'Istituto di chimica e tecnologia dei polimeri (Ictp-Cnr) e dell'Università degli studi di Napoli Federico II.
[Fluidi come liquidi. Ordinati come cristalli. Scoperta dell’istituto Ino-Cnr di Napoli (Linguaggio Macchina, 24 maggio 2012)]


video

Processo di aggregazione di goccioline di cristalli liquidi, precedentemente frammentate, in seguito ad una variazione di temperatura che genera un campo elettrico. Ciò è reso possibile dal substrato di niobato di litio (materiale piroelettrico) ricoperto dal polimero PDMS. Video: CNR.


video


Zoom del processo di aggregazione del video 1 in cui si vedono le goccioline di cristallo liquido che formano gocce più grandi, eventualmente utilizzabili come lenti microscopiche. Video: CNR.


Microgocce cristalli liquidi effetto piroelettrico strutture polimeriche
Microgocce di cristalli liquidi guidate per effetto piroelettrico all’esterno di strutture polimeriche (PDMS). Dimensioni reali dell'immagine: 500x400 micron. Foto: CNR


Microgocce
Microgocce di cristalli liquidi
Microgocce di cristalli liquidi che si “auto-assemblano” per effetto piroelettrico all’interno di strutture sferiche di PDMS. Foto: CNR


Zoom di una struttura polimerica
Zoom di una struttura polimerica
Zoom di una struttura polimerica (circa 100 micron, cioè 0,1mm) sulla quale le microgocce di cristallo liquido si sono assemblate seguendo le linee del campo elettrico generato termicamente. Foto: CNR


gocce raccolte
Situazione finale in cui le microgocce di cristallo liquido si sono raccolte per formare una goccia più grande che può essere sfruttata da microlente (al centro).Foto: CNR



Fluidi come liquidi. Ordinati come cristalli. Scoperta dell’istituto Ino-Cnr di Napoli

Nessun commento: