04 maggio 2013

Esperienze di cucina solare a Cagliari (3 Maggio 2013)

Il 3 Maggio, dopo settimane di cielo nuvoloso, ho finalmente potuto utilizzare il mio fornello solare. Ho montato la mia parabola d'acciaio e alluminio Sungrill, acquistata insieme a Alexander Scano, dal Belgio, alla Fiera Internazionale della Sardegna per una dimostrazione pratica. Ma non era una sorpresa: ho visto questa parabola in azione il 22 Agosto 2012 (a Monte Claro) e conoscevo le sue caratteristiche. Così, in occasione dell'inaugurazione del Distretto di Democrazia Solare, ci siamo ritrovati con Alexander Scano accanto al Padigliorto della Fiera di Cagliari (grazie a "Architettura Fiera", al Polo Casa Verde Zero CO2) e abbiamo messo in azione i nostri fornelli Sungrill. Alex ha portato anche i suoi tre forni costruiti con legno, vetro, specchi e feltri naturali Edilana (ottenuti dalla lavorazione della lana di pecora sarda).

Un successone: nonostante gli iniziali capricci del sole siamo riusciti a cucinare ravioli, uova, salsiccia e crêpe.
Ecco alcune foto scattate il 3 Maggio:


L'impasto della crêpe sulla padella riscaldata con il sole.
La cottura della crêpe nel fornello solare.
La salsiccia in cottura solare.
Ho notato, tra le centinaia di persone che si avvicinavano incuriosite, un livello medio-alto di stupore, la necessità di capire "come funziona", una buona dose di confusione. E, immancabilmente, osservazioni come "ma se ci sono le nuvole non si mangia?"...
Allora mi sembra utile ricordare i vantaggi della cottura solare: nessuna emissione di CO2 durante l'utilizzo, nesuna emissione di fumo, nessuna produzione di fuliggine, nessun pericolo di fiamme libere, assenza di sostanze cancerogene (come quelle che si sviluppano con la cottura alla brace: idrocarburi policlinici aromatici e le amine eterocicliche).
100 Gradi centigradi per il forno di Alex Scano
 
Forni e fornelli solari alla Fiera Internazionale della Sardegna

Andrea Mameli www.linguaggiomacchina.it 4 Maggio 2013
 
Cottura solare a Cagliari. Foto: Francesco Primavera
 

Nessun commento: