23 novembre 2013

Raccolta di libri, giochi, colori e carta, per i bambini vittime dell'alluvione

"Scosse e riscosse. Disegni, racconti e conversazioni per elaborare un trauma" è il titolo di un bellissimo libro pubblicato dalla casa editrice Erickson di Trento nel 2010. Il volume raccoglie i disegni dei bambini abruzzesi scampati al terremoto del 2009, frutto un progetto della Fondazione Milena Ferrari che ha coinvolto ragazzi abruzzesi della scuola primaria e secondaria di primo grado e degli Istituti d'Arte dell'Aquila e di Castelli. Il libro, a cura di Marco Dallari, può essere di grande aiuto a educatori, insegnanti, animatori, psicologi e genitori.
Scosse e riscosse. Disegni, racconti e conversazioni per elaborare un trauma
«La produzione di narrazioni e di immagini, la raccolta e la conservazione di reperti e frammenti di memoria, il rendersi conto di essere in grado di raccontare e commentare ciò che è accaduto, contenendo e controllando l’emozione, trasforma il dramma in una risorsa dolorosa, ma anche preziosa, di esperienza, di uno strumento di rinascita e di crescita individuale e collettiva» ha scritto Marco Dallari nell'introduzione.
Save the Children, Olbia

A Olbia l'associazione Save the Children, in collaborazione con gli operatori del Consorzio Parsifal, ha inaugurato le attività destinate ai bambini nella ludoteca Porta del Sole (Via Mascagni). A Olbia e Arzachena vivono  11.971 minori. «I bambini hanno una forte capacità di ripresa, ma i segni di un disagio post traumatico spesso possono insorgere a distanza di giorni dall’evento che lo ha generato - spiega Raffaela Milano, direttore di Save the Children Italia: "Sardegna: Save the Children, parte oggi pomeriggio ad Olbia e provincia l’attività per supportare i bambini dei centri più colpiti" - in questi momenti è importante che personale specializzato sia accanto a loro pronto ad interpretare ogni più piccolo segnale e li aiuti a tirare fuori ed elaborare i terribili momenti che hanno vissuto e le sensazioni che hanno provato». Da lunedì, in occasione della riapertura delle scuole, l’organizzazione avvierà le attività di supporto psicologico post-trauma per insegnanti e alunni nelle classi degli istituti di Olbia e Provincia.

libri e giocattoli
Per i bambini vittime di esperenze traumatiche, disegnare, leggere, giocare è un diritto e non un lusso. Ecco perché oggi, a pochi giorni dall'alluvione che ha devastato larghe zone della Sardegna, è fondamentale fornire la materia prima a chi l'ha persa nella catastrofe: carta, colori, libri e giocattoli.
manina e farfalla

In altre parole, come ha scritto Sandra Olianas nel blog Bisus, non ci sono solo le necessità primarie: «Grazie ai tantissimi volontari che si stanno dando da fare per soddisfare i bisogni che urlano, forse si può iniziare a pensare anche ai bisogni che sussurrano».

Dopo la prima emergenza sono state attivate raccolte di materiali destinati ai bambini.

Segnalo qui di seguito le iniziative di cui sono venuto a conoscenza. 
Se ne conoscete altre segnalateme: vi ringrazio per la collaborazione!

A Olbia la cartolibreria La Favola (Viale Aldo Moro 117, Olbia) regala gli zainetti scolastici invenduti ai bambini che ne hanno bisogno.



A Cagliari Imago Mundi per Monumenti Aperti, libreria Tuttestorie, Consorzio Camù, portale www.cagliariperibambini.it hanno attivato una raccolta dedicata ai bambini:

  • libri e giocattoli di piccole dimensioni, anche usati purché in ottime condizioni;
  • l'occorrente per scrivere e disegnare: carta, matite, penne, pennarelli, quaderni;
  • abbigliamento e biancheria intima nuova: per bambini e nenati;
  • tutto quello che può contribuire a rendere meno traumatica la vita dei più piccoli, considerando che in molti casi l'alluvione ha reso inservibili gran parte degli oggetti che si trovavano in casa.
Il punto di raccolta si trova in via San Lucifero 71, Centro Comunale d’Arte Exmà (Cagliari) e sarà attivo dal martedì alla domenica dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, fino al primo Dicembre 

D’accordo, case e scuole
Non si aggiustano a parole
Ma il cuore della gente
È fatto di mattoni
Un po’ diversi
E fortunatamente
Si aggiusta con le storie
E con i versi
Bruno Tognolini
Care amiche e cari amici,
sono tante le iniziative di solidarietà nate in questi giorni a favore delle zone colpite dall’alluvione, fra cui la  raccolta di libri, giocattoli, kit scolastici e abbigliamento per bambini organizzata all’ExMà.
Siamo consapevoli del fatto che le priorità dell’emergenza sono tante, ma crediamo nel potere curativo delle storie e nel diritto al gioco di tutti i bambini. L’esperienza del Cantiere della Fantasia, nato in Emilia dopo il terremoto del 2012, dimostra che l’alleanza fra libri e bambini può aiutare ad alleviare la paura nata da  esperienze così traumatiche e dolorose.
Per questo vi chiamiamo a raccolta:

scrittori, illustratori, animatori, narratori, artisti, musicisti, scenografi:  siete disponibili a portare le vostre storie, letture, laboratori  fra i bambini delle zone più colpite dall’alluvione?
Bruno Tognolini andrà a Bitti per l’incontro “Rime, storie, picco e pala. Le storie e le rime non riparano le case, ma i cuori delle persone che poi riparano le case”.
Ci piacerebbe che le attività partissero dal mese di dicembre, non sappiamo ancora dirvi esattamente quando e dove. Stiamo attivando i contatti con biblioteche e centri di aggregazione per capire dove poter andare.
Prima sarebbe utile sapere chi può mettere a disposizione gratuitamente un po’ del suo tempo, compatibilmente con i propri impegni e con le proprie forze.
Vi chiediamo di farci sapere se ci siete  ed eventualmente quali sono per voi  le date (o i giorni della settimana)  possibili.
Contiamo su una vostra risposta e vi ringraziamo di cuore per l’attenzione.
Un caro saluto da tutti noi
Libreria Tuttestorie - Imago Mundi – Consorzio Camù - cagliariperibambini.it



Sempre a Cagliari il Teatro del Sale dal 30 Novembre raccoglierà quaderni, colori, matite, gomme, astucci, zainetti, libri e materiale didattico per i bambini di Olbia. 
La raccolta si effettua nel Centro Comunale Lazzaretto, negli orari d'apertura: dal martedì alla domenica 9-13 e 16-20
Il materiale raccolto verrà consegnato il 12 e il 13 dicembre da Babbo Natale in persona in occasione delle repliche dello spettacolo La vera, verissima storia di Babbo Natale. Nei prossimi giorni si conosceranno luoghi e orari di raccolta.
 


A Oristano è iniziata la raccolta di giochi, libri e colori per i bimbi sardi che hanno subito i danni dell'alluvione, organizzata da Progres Aristanis in via Diego Contini 23, dalle 11 alle 13 e dalle 18 alle 20 tutti i giorni.




La libreria Baobab di Porcia (Pordenone) mi annuncia che inizierà una raccolta di libri, giocattoli e cancelleria, fino al 19 Dicembre.










N.B. Il sistema migliore per raccogliere e consultare informazioni inerenti le conseguenze dell'alluvione del 18 Novembre è il portale SardSOS: Emergenza Meteo Sardegna 2013

Andrea Mameli
Blog Linguaggio Macchina
23 Novembre 2013

Nessun commento: