18 marzo 2013

Le difficoltà nel riconoscere i volti in persone con autismo connessa con un gruppo di neuroni. Studio pubblicato su "NeuroImage: Clinical"

L'anomalia da cui dipende la difficoltà delle persone con autismo di riconoscere i volti sarebbe riconducibile a un preciso gruppo di neuroni.
I neuroscienziati, coordinati da Maximilian Riesenhuber (Georgetown University Medical Center, Washington, Usa) hanno scoperto utilizzato la risonanza magnetica funzionale (fMRI) per analizzare il comportamento
Lo studio, pubblicato il 15 marzo 2013 sulla rivista online NeuroImage, suggerisce che in molti individui con autismo, i neuroni nella zona del cervello che elabora le facce (fusiform face area: FFA) non riescono a discriminare con precisione le caratteristiche dei visi.
Normalmente, quando il cervello elabora le immagini dei volti, i neuroni analizzano cercano di trovare le differenze e le similitudini tra una faccia e un'altra.

A quantitative link between face discrimination deficits and neuronal selectivity for faces in autism
Xiong Jianga, Angela Bollichc, Patrick Coxa, Eric Hydera, Joette Jamesc, Saqib Ali Gowanie, Nouchine Hadjikhanif, Volker Blanzi, Dara S. Manoache, Jason J.S. Bartonj, William D. Gaillardb, Maximilian Riesenhuber

Nessun commento: