01 febbraio 2015

E se incontrassimo ET? Il video della conferenza del 18 e 19 Settembre 2014 alla Library of Congress

#PrepareToDiscover era l'hashtag ufficiale della conferenza Preparing for Discovery: a Rational Approach to the Impact of Finding Microbial, Complex, or Intelligent Life Beyond Earth.
Prepararsi a un evento epocale come la scoperta di altre forme di vita intelligenti non è roba da poco. E sicuramente non basteranno alcune conferenze. Ma è iniziare a parlarne non è male. La conferenza, organizzata in collaborazione con la NASA (Astrobiology Program), si è svolta il 18 e 19 Settembre 2014 nella Biblioteca del Congresso USA.
Hanno partecipato, tra gli altri, l'astrobiologo Steven J. Dick,  l'astronomo della Specola Vaticana Guy Consolmagno, Seth Shostak (astronomo capo all'Istituto di ricerca di intelligenza extraterrestre, SETI) e Clément Vidal.
“L’idea - ha spiegato Steven J. Dick - non è stare ad aspettare fino al giorno in cui arriveremo ad una scoperta, ma tentare di preparare il pubblico a tutte le potenziali implicazioni.”Alla domanda Cosa succederebbe se...? Guy Consolmagno ha risposto: “Penso che in realtà ci sarebbero tre giorni di stupore, ma poi torneremmo a preoccuparci dei programmi Tv, perché l’umanità è fatta così. E la maggior parte delle persone sono come me: noi ce l’aspettiamo che là fuori ci sia qualcosa. E la nostra reazione sarebbe: wow, grazie al cielo, era ora...”



How Would The World Change If We Found Extraterrestrial Life? by Elizabeth Howell, Jan 29, 2015

Silent Impact: Why the Discovery of Extraterrestrial Life Should Be Silent by Clément Vidal, Free University of Brussels, 2015

Preparing for Alien Life by Johnny Bontemps, Nov 10, 2014

When Will We Find the Extraterrestrials? by Seth Shostak (SETI, 2009)

L'extraterrestre è mio fratello di Francesco M. Valiante, L'Osservatore Romano 14 maggio 2008

Nessun commento: